Ti trovi quiSocietà / Diritti umani

Diritti umani


La rivoluzione di Ron Paul: senza peli sulla lingua sull'intervento in Libia e il resto

Ron PaulMissione eseguita in Libia? Anche se un uragano tremendo ha colpito la costa orientale dell'America, l'amministrazione è determinata ad espandere la guerra in Libia e nel mentre a terrorizzare il regime in Siria.

C'è un limite agli appetiti del governo nel creare più problemi alla nostra nazione ed economia?

Gli americani potrebbero essere tentati a celebrare l'apparente vittoria dei ribelli in Libia appoggiati dagli USA e della NATO, poiché sembra che il regime di Gheddafi sia sovvertito. Ma credo sia prematuro ogni entusiasmo per la nostra disavventura libica

Malasanità in Italia: per esempio all'ospedale pubblico di Genova

Ospedale“Genova. Una sera mia moglie si sente molto male. La carico in macchina e corro verso l'ospedale San Martino. Mi dicono di metterla in corridoio. È pieno di extracomunitari feriti in forse in qualche rissa, trans, balordi, prostitute. Mia moglie sta sempre più male. Non so cosa fare. È la prima volta che mi succede. Chiedo aiuto a un infermiere che mi dice di stare tranquillo. “Cerchi di non preoccuparsi”.

Tranquillo? Ma se non è stata neppure visitata. Cerco con gli occhi un medico, non trovo nessuno. Ho paura a lasciare sola mia moglie per andare a cercarlo. Passa un altro infermiere. Mi dice di lasciare mia moglie vestita. Non toglierle assolutamente le scarpe.

L'Onu lancia l'allarme: in Somalia la carestia dilaga

SomaliaAllarme dell'Onu: la carestia si è diffusa anche in diverse aree della Somalia meridionale, dove 2,8 milioni di persone sono a rischio. La mortalità infantile ha raggiunto livelli record

Si allarga a macchia d'olio la zona rossa dell'emergenza umanitaria dovuta alla carestia in Africa Orientale. Nonostante nelle ultime settimane l'attenzione della comunità internazionale verso la più grave tragedia umanitaria in atto al mondo sia sensibilmente aumentata, oramai la macchina della carestia è entrata in funzione.

La NATO in Libia ha violato le Convenzioni di Ginevra e le leggi internazionali

NATO“Ora è ovvio che in Libia, la NATO ha violato ogni regola, ha violato la legge internazionale, ha rotto le Convenzioni di Ginevra, ha insultato l'ONU e fondamentalmente ha violato il suo stesso carattere. Perché? In poche parole: petrolio.

La NATO è la più spregevole putt... sifilitica mai apparsa sulla scena internazionale, una mutazione della peggior specie, fuoriuscita dall'accordo difensivo tra nazioni tremolanti nei loro scarponi davanti alla supremazia militare della Unione Sovietica, una mutazione che ha trasformato quel che era una supposta alleanza difensiva in un mostro sovra-nazionale. La NATO non è una alleanza militare di difesa, non solo è offensiva in natura ma anche fondamentalmente criminale nel suo carattere.

Le farmaceutiche statunitensi manipolano la popolazione per estendere l'uso degli anti-psicotici

Clicca per ingrandireCon 14 miliardi di dollari di vendite nel 2008, gli antipsicotici sono i farmaci più popolari negli Stati Uniti. Ma è proprio vero che gli americani sono diventati un popolo di psicopatici? O è vero piuttosto il contrario, e cioè che la malattia è indotta, creata artificialmente dalle case farmaceutiche? Una lunga inchiesta di Al Jazeera ha esaminato dati, studi, rapporti, concludendo che l'uso di anti-psicotici eccede di gran lunga la necessità del paziente.

Vaccinazioni armate nel Malawi

Bambini del MalawiCirca 131 bambini sono stati vaccinati a forza, sotto la minaccia delle armi, nel distretto di Nsanje nel Malawi dopo essere rientrati dalla loro fuga in Mozambico che, tra l'altro, è uno dei paesi africani, insieme a Kenya e Tanzania interessati da barbare sperimentazioni di nuovi vaccini sui bambini.

I genitori di questi bambini hanno cercato di nasconderli ai funzionari incaricati alle vaccinazioni.

Secondo il Dr. Medison Matchaya, Ufficiale del Distretto Sanitario di Nsanje, i medici hanno somministrato il vaccino contro il morbillo sotto scorta della Polizia.

Si poteva evitare l'epocale emergenza umanitaria che sta investendo il Corno d'Africa

Carestia corno AfricaLa carestia sta contribuendo ad aggravare la più grave emergenza umanitaria degli ultimi 60 anni che si poteva prevedere ma soprattutto si poteva evitare

È un film dell'orrore che abbiamo già visto. Volendo, avremmo potuto evitare la replica. La tragedia che sta sconvolgendo il Corno d'Africa e ha assunto dimensioni da catastrofe si poteva evitare. Ampie aree di Somalia, Kenya ed Etiopia sono nella morsa della carestia, un mostro che avanza e adesso minaccia anche Burundi, Gibuti, Sud Sudan e Uganda; in sostanza buona parte delle regioni dei Grandi Laghi e del Corno d'Africa. Undici milioni di persone sono a rischio fame; dei morti non esistono stime attendibili ma le proiezioni del disastro non lasciano scampo.

In Argentina ci sono mezzo milioni di schiavi

Schiavi in ArgentinaSono almeno cinquecentomila le persone ridotte in schiavitù, per sesso o per lavoro. Il governo corre ai ripari, ma la piaga resta

La Organizzazione non governativa argentina La Alameda ha lanciato una denuncia shock: cinquecentomila persone in Argentina sono ridotte in schiavitù. Due gli ambiti: sessuale e lavorativo. E si tratta perlopiù di immigrati irregolari senza documenti e di adolescenti. Ma la cifra potrebbe addirittura essere più cospicua.

Gustavo Vera, presidente della Ong, ha spiegato in una conferenza stampa a Buenos Aires, come la maggioranza dei lavoratori schiavi si trovino nel settore agricolo, in campi lontani dai centri urbani, e che l'Argentina conta ottomila bordelli illegali con sessantamila schiave del sesso, remunerate con somme denigranti.

Forte aumento di mortalità infantile negli Stati Uniti: a causa di Fukushima?

Clicca per ingrandireI neonati americani stanno morendo in una percentuale incredibile. (…) Gli USA sono al 28° posto per mortalità infantile (DHHS, CDC, National Center for Health Statistics. Health United States 2010, Table 20, p. 131, February 2011.)

(…) 8 città nel Nord Ovest degli USA (Boise ID, Seattle WA, Portland OR, più nel nord della California le città di: Santa Cruz, Sacramento, San Francisco, San Jose, and Berkeley) riportano i seguenti dati sulla mortalità tra i bambini con meno di 1 anno di età:

prima di Fukushima: 4 settimane, fino alla fine del 19 marzo 2011: 37 morti (media: 9.25 per settimana), dopo Fukushima, 10 settimane, fino alla fine del 28 maggio 2011: 125 morti (media:12.50 per settimana)

Sperimentazioni clandestine sulla popolazione con la tecnologia Haarp globale

Lauren MoretLa ricercatrice e scienziata Lauren Moret ha prestato servizio presso laboratori statunitensi, incluso il Lawrence Livermore National Laboratory (LLNL), siti in aree nucleari segrete in cui si progettavano, e si progettano ancor oggi, armi e studi avanzati per il controllo delle masse.

In questo agghiacciante video la scienziata spiega:

Gli Stati Uniti hanno lavorato assieme alla Gran Bretagna al progetto “MK Ultra”, la parte inglese del progetto era chiamata “Tavistock”. Queste due nazioni hanno fatto sperimentazioni completamente illegali e hanno anche rapito persone e bambini usando anche il personale militare come cavie in questo progetto segreto di controllo mentale.

In Colombia è appena iniziata la campagna elettorale gestita dai sicari

ColombiaFernando Vargas, deputato del Valle, era candidato a sindaco di Yumbo per le prossime amministrative di ottobre. È stato freddato in pieno centro da due sicari mentre era al bar con gli amici. Con lui salgono a 17 i politici morti ammazzati in questa campagna elettorale che è appena all'inizio.

È accaduto venerdì questo che è soltanto l'ultimo della lunga serie di omicidi che promette di non finire qui. Il candidato aveva da tempo denunciato l'ingerenza della mafia del narcotraffico nella politica del suo municipio e per questo era minacciato e viveva sotto protezione. Venerdì però, inspiegabilmente, aveva congedato gli uomini della sicurezza prima del previsto per recarsi con alcuni amici in un locale del quartiere Granada, nel nord di Cali.

Divieti di imbarco negli aeroporti europei riservati agli attivisti di pace diretti a Israele

Aeroporto europeo“L’Intelligence israeliana “shin beit” e forze speciali in abiti civili hanno avuto il permesso da vari governi europei di controllare i movimenti di imbarco negli aeroporti in molti Paesi europei per impedire ai cittadini di quei Paesi di volare in Palestina, occupata, per protestare contro il blocco di Gaza che dura dal 2006 e la West Bank, occupata da decenni.

Le forze di sicurezza israeliane sono apparse ieri e oggi in aeroporti europei travestiti da impiegati della compagnia ungherese MALEV della Lufthansa e della Swiss Airline. Tali forze “travestite” da dipendenti MALEV all’aeroporto francese hanno rifiutato il permesso di imbarco, l’8 luglio, a 30 passeggeri della missione “Welcome to Palestine”.

Ecco come nasce l'Ipad in Cina

Clicca per ingrandireFoxconn è la più grande manifattura di elettronica al mondo. Multinazionale taiwanese che rifornisce Microsoft, Apple e Nokia, impiega un milione di persone nella sola Cina continentale e nel 2010 ha fatturato 79 miliardi di dollari: una cifra che fa invidia ad alcuni suoi clienti ben più famosi di lei. A livello internazionale, la Foxconn è nota soprattutto perché nel 2010 almeno 18 dei suoi operai si sono suicidati.

L'8 giugno, la Hon Hai Precision Industry Co Ltd, che controlla Foxconn, ha tenuto l'assemblea annuale degli azionisti.

Emergenza fame in Africa Orientale

Fame in AfricaSecondo le Nazioni Unite si tratta della peggiore crisi di sempre. Siccità, inflazione e speculazione alla base del disastro

Per Oxfam è una delle quattro “zone calde” nella mappa dell'insicurezza alimentare mondiale ma la crisi che ha colpito l'Africa Orientale nelle ultime settimane ha proporzioni spaventose. In italiano si direbbe molto semplicemente mancanza di cibo, i report delle Nazioni Unite la chiamano “food security crisis” ma il concetto non cambia. E da New York sottolineano che si tratta della peggiore crisi di sempre.

 

È vietato l'impiego a scopo medico delle informazioni di carattere terapeutico e/o nutrizionale pubblicate senza il preventivo consiglio e/o supporto di un medico (anche naturopata e/o nutrizionista) legalmente autorizzato. Se previsto nella nazione in cui risiedi, esso costituisce reato, del quale l'utente − avendo agito in contrasto con le condizioni di utilizzo del quotidiano ECplanet − risponde a titolo esclusivo.

Per evitare inutili perdite di tempo, tutte le richieste di informazioni devono essere spedite non alla redazione di ECplanet bensì alle rispettive fonti citata in fondo ad ogni articolo.

| Torna su | Home | Archivio | Economia | In primo piano | Meteo | Contattaci | Posta |