Ti trovi quiSocietà / Verità censurate

Verità censurate


Marcia di Parigi: HaMevaser rimuove le donne dalla foto dei politici

FotoritoccoCon uno ritocco (sciatto e imbarazzante?) il quotidiano ultra-ortodosso israeliano HaMevaser cancella le donne dalla foto di gruppo dei politici alla grande manifestazione di Parigi contro la strage di Charlie Hebdo.

I media di tutto il mondo continuano a far circolare la foto (AP Photo/Philippe Wojazer, Pool) scattata domenica 11 gennaio 2015 ai più di quarantina leader mondiali che hanno aperto la grande marcia organizzata a Parigi contro la strage terroristica del settimanale satirico francese Charlie Hebdo.

Una fotografia che non ha mancato di suscitare reazioni di ogni genere, in un momento a di poco delicato a livello internazionale, ma forse non quanto il ritocco apportato su quella pubblicata dal quotidiano ultra-ortodosso israeliano HaMevaser, fondato dall'United Torah Judaism MK Meir Porush, membro della Knesset (parlamento israeliano a Gerusalemme).

L'immagine ricorsa al ritocco per cancellare dal gruppo leader femminili come la cancelliera tedesca Angela Merkel, l'Alto rappresentante dell'Unione europea per gli affari esteri e la politica di sicurezza Federica Mogherini e lo stesso sindaco di Parigi Anne Hidalgo, destino che non è toccato invece a personaggi come il presidente palestinese Mahmoud Abbas.

Il colossale inganno della moneta elettronica

Moneta elettronicaDopo che ho già illustrato per la prima volta pubblicamente in una assemblea bancaria (CARIGE, 30 aprile 2014, mio intervento notarizzato, vedi nota (1) il problema della creazione monetaria da parte di una singola banca senza che fosse correttamente contabilizzata da parte della stessa, ben cinque mesi prima che venisse pubblicato l'articolo fondamentale del Prof.

Werner sulla specifica questione della creazione monetaria arbitraria di una singola banca, nella rivista scientifica finanziaria più importante del mondo, mi trovo ancora a dover leggere, questa volta a firma del Prof. Zingales, delle assurdità del genere:

“La crisi economica ed ancor più la crisi del sistema bancario, cui è stato giustamente richiesto di ricapitalizzarsi, hanno ridotto l’ammontare di prestiti bancari e quindi indirettamente l’ammontare di moneta in circolazione.“ (2)

La frase corretta ovviamente sarebbe: 

“La decisione unilaterale ed arbitraria del sistema bancario di ridurre l'ammontare dei prestiti bancari e quindi direttamente dell'ammontare di moneta in circolazione, hanno provocato surrettiziamente una crisi economica che viene utilizzata come scusa per giustificare una supposta “crisi del sistema bancario” che vedrebbe le banche obbligate a ricapitalizzarsi”.

A Parigi sfilavano i 'solitari' capi di stato...

Clicca per ingrandireQuando per la prima volta abbiamo visto la seconda foto, abbiamo pensato ad un fake: la manipolazione era troppo marchiana perfino per il Sistema.

Strage di Parigi: tutta una farsa mal congegnata

Strage di ParigiLa strage del 7 gennaio 2015 nella redazione del giornale satirico Charlie Hebdo nella quale sono morte ben dodici persone, ha come dato reale – purtroppo – solo le vittime, anche se ci sono dei dubbi perfino su queste.

Quello che è certo infatti è che una redazione di un giornale provocatorio e in forte crisi di liquidità, nonché critico verso tutti i poteri considerati forti – politici, economici e religiosi – ha subito una decapitazione con la morte di alcuni dei suoi esponenti più importanti, come il Direttore Stephane Charbonnier, detto Charb, e quattro vignettisti, tra cui Tignous e George Wolinsky, quest'ultimo conosciuto anche in Italia per la sua satira pungente e potente.

Secondo le ricostruzioni della versione ufficiale, gli attentatori – due fratelli francesi addestratisi in Siria che dichiareranno di far parte di Al-Qaeda ad una televisione – sono penetrati nel palazzo sbagliato, poi sono andati nel palazzo di fronte e si sono fatti aprire il cancello dalla disegnatrice Corinne Rey, che era arrivata in quel momento e che ha dovuto digitare il codice di accesso sotto minaccia del commando. I due sono arrivati così al primo piano e hanno cominciato a fare fuoco, nel bel mezzo della riunione settimanale del giornale di cui – ovviamente – erano a conoscenza.

Rivelazione shock sulla Siria dell'ex ministro francese Roland Dumas

Roland DumasCHI HA PREPARATO I JIHADISTI IN SIRIA?

LO SAPEVAMO, MA ECCO CHE CE LO DICE UNA PERSONA INSOSPETTABILE.

VALE PER GL'IMBECILLI (O I PROVOCATORI) CHE CERCANO DI TAPPARTI LA BOCCA CON L'ACCUSA DI COMPLOTTISMO.

L'operazione è stata preparata anni fa con grande precisione.

E da chi?

Guardate il video shock

Il diabolico sistema globale di cyber-spionaggio statunitense

Sistema globale di cyber-spionaggio statunitenseL’abuso della sorveglianza sociale USA mette a rischio le libertà civili

Secondo vari media americani e stranieri, gli Stati Uniti hanno creato un sistema globale di cyber-spionaggio che permette l’intercettazione e il trattamento di dati personali in tutto il mondo, in violazione dei diritti umani fondamentali. Telefoni controllati, SMS intercettati, discussioni sui social network sorvegliate e email rubate – questa è la preoccupante realtà. La NSA (Agenzia per la sicurezza nazionale statunitense) e altre unità dei servizi segreti degli Stati Uniti sono senza dubbio in grado di violare qualsiasi sistema operativo mobile, iOs, Android o BlackBerry OS che sia.

Nel 2011, le agenzie di intelligence statunitensi hanno portato a termine con successo lo sviluppo di un software di geo-localizzazione che consente alla NSA di raccogliere e salvare più di cinque miliardi di posizioni al giorno degli utenti mobili in tutto il mondo, poi attraverso un programma speciale chiamato CO-TRAVELER di analizzare e monitorare il movimento di certi individui che potrebbero interessare Washington. In più, dal 2010, le informazioni sui contatti sociali dei cittadini USA, il loro dati personali, inclusi telefonate, registri di attività su Internet, codici bancari, dati relativi all’assicurazione sono state analizzate regolarmente dalle agenzie di spionaggio.

La strage di Parigi: in arrivo nuove leggi restrittive, guarda caso...

Nuove leggi restrittive anti terrorismoLa guerra al terrorismo è un eufemismo buono ad assottigliare sempre più le libertà civili, in nome della sicurezza a scapito della libertà.

Così, come da copione, i tre terroristi “islamici” sono stati uccisi, ovvero usati e poi eliminati.

Chissà, avrebbero potuto spifferare tutto.

Et voilà: lunedì 12 gennaio sono già pronte e saranno in discussione le nuove misure restrittive per i popoli dell'Ue, giustificate sulla carta dal cosiddetto terrorismo.

A proposito, a che serve Eurogendfor?

Tutti possono intercettare un cellulare

Cellulari intercettabiliAttenti a quello che dite al cellulare. Qualcuno potrebbe intercettarvi illegalmente.

La rivelazione è stata fatta dal Washington Post e sta facendo il giro del mondo.

Un gruppo di ricercatori tedeschi ha scoperto che ogni telefono portatile può essere intercettato, anche a chilometri di distanza e fra Stati diversi.

C’è una piccola falla nel sistema presente in ogni cellulare, una breccia da cui è possibile entrare. Si tratta dei protocolli SS7 (Signaling system), risalgono agli anni ’80 ma vengono ancora utilizzati per gestire le chiamate e i messaggi.

Secondo uno di questi ricercatori, Tobias Engles, chiunque è in grado di sfruttare questo punto debole perché gli apparecchi che servono per questo tipo di operazione sono diventati più economici e quindi più facilmente accessibili. I risultati di questa ricerca saranno presentati durante una conferenza hacker ad Amburgo, il noto Chaos Communication Congress (27-30 dicembre).

Oroscopo 2015 per l'Italia: TASSE ALLE STELLE

Tasse alle stelleIl premier non eletto ed ex sindaco di Firenze Matteo Renzi, continua a ripetere ad ogni piè sospinto che la legge di stabilità (la vecchia finanziaria), ha portato una riduzione delle tasse.

È veramente così come dice, oppure è l'ennesimo annuncio propagandistico?

Vediamo un po' i dettagli:

- Per le fondazioni e gli enti non commerciali, è cambiata la tassazione sugli utili distribuiti: la base è passata dal 5 al 77,74% e questo in deroga allo statuto del contribuente. Ovvero lo stato ha fatto strame di una norma di diritto.

- La tassazione per i fondi pensione e per le casse previdenziali è lievitata rispettivamente al 20 ed al 26%. Vero che è stato previsto un credito d'imposta di 80 milioni di euro (un'inezia) per i fondi che investiranno nell'economia reale, ma è a “rubinetto”, ovvero finiti i fondi stabiliti, non si potrà detrarre nulla.

- È stato eliminato il taglio dal 3,9 al 3,5% dell'IRAP e nonostante qualche correttivo inserito in termini di deducibilità dalla base imponibile, il saldo rimane negativo per i contribuenti.

- È stato inserito un aumento delle accise sui carburanti a partire da giugno qualora la ue bocci il sistema in base al quale il pagamento dell'IVA della pubblica amministrazione sarà versata direttamente all'erario dalle singole amministrazioni.

Gli Usa hanno abbattuto l'aereo MH370. Lo sostiene Mark Dugain

Volo MH370Mark Dugain, ex capo di una compagnia aerea, ritiene che sia stato l’esercito americano a far saltare in aria il jet di linea ancora disperso della Malaysia Airlines.

Secondo Mark Dugain, il volo MH370 è stato dirottato in remoto da un gruppo sconosciuto, per essere utilizzato in un attentato stile 11-9, prima di essere abbattuto dalla US Air Force sopra l’Oceano Indiano.

Il francese, ex capo della ormai defunta Proteus Airlines, ritiene che il Boeing 777 sia stato abbattuto da aerei US Air Force decollati dalla base nell’isola dell’Oceano Indiano di Diego Garcia.

Dugain ha parlato con la gente del posto che sostiene di aver visto un “aereo enorme” volare a bassa quota in direzione di Diego Garcia.

Secondo un articolo scritto da Dugan nel settimanale francese Paris Match, un pescatore gli ha detto: “Ho visto un grande aereo volare sopra di noi a bassa quota. Ho visto le bande rosse e blu (la livrea di Malaysia Airlines) su uno sfondo bianco.”

Una base aliena nel Vulcano Popocatepetl

Astronave nel Vulcano PopocatepetlLa notizia viene riportata dal canale Tercermilenio TV, successivamente approfondita dal giornalista e investigatore UFO messicano Yohanan Diaz, riguarda l’avvistamento da parte di alcuni alpinisti, di misteriosi esseri alti più di due metri che camminano in modo anomalo all’interno del vulcano Popocatepetl.

A segnalare questo avvistamento a Yohanan Diaz è l’alpinista di fama Guillermo Vidales, meglio conosciuto come “Hurricane Vidales”.

Guillermo durante una intervista fatta recentemente, ha dichiarato che il suo gruppo, facente parte del soccorso alpino, durante una escursione sul Popocatepetl, effettuata nei primi giorni di Dicembre 2014, hanno visto strane persone…più corretto dire.. misteriosi esseri alti più di 2 metri o due metri e mezzo, con il corpo esile.

“Questi risalivano molto velocemente il cratere e sappiamo tutti – rammenta Guillermo – che la zona è off limits per via del pericolo che incombe, dato che sono possibili imprevedibili eruzioni di magma, quindi per entrare nel cratere ci vogliono delle speciali autorizzazioni e di solito solo geologi accompagnati da esperti del soccorso alpino possono accedere e solo sotto monitoraggio dell’attività sismica e vulcanica”.

L’AVVISTAMENTO DEI MISTERIOSI ESSERI

Il primo tentativo di distruggere il Rublo non è andato in porto

Rublo salvato dalla CinaIl rublo ha rimbalzato moltissimo dopo l'aggressione speculativa, grazie a Pechino, ma i media occidentali nascondono totalmente la notizia e le sue cause clamorose

Per giorni e giorni gli analisti mainstream ci hanno inondato, dall'alto dei loro pulpiti televisivi e giornalistici, che la fine del "regime" russo era vicina. Secondo loro, i cosiddetti mercati finanziari avevano mostrato il pollice verso nei confronti di questa nazione destinata a rivedere i giorni della penuria dell'epoca di Boris Eltsin. I mercati - essi ci spiegavano - avevano emesso la loro sentenza e anche la Russia, come qualunque nazione al mondo, doveva chinare il capo di fronte alla loro divina volontà.

Tralasciando i dubbi e le perplessità su una simile strategia, ciò che lascia sbalorditi è che da alcuni giorni questa litania massmediatica sia completamente scomparsa: blackout. Perché? Dovremmo chiederlo ai giornalisti che prima parlavano e ora tacciono: secondo loro, il destino è già segnato oppure è successo qualcosa che forse è meglio nascondere? Qualcosa che confligge sia con la narrazione proposta nell'immediato (la Russia in crisi), sia con la metanarrazione di sempre, quella che deve vedere l'Aquila imperiale americana sempre trionfante nel mondo?

Una base aliena nel cratere lunare Aristarchus

MoonAlcune tra foto e filmati della NASA infatti nel corso della storia sono stati preventivamente “filtrati” dell’ente spaziale stesso al fine di occultare al pubblico una realtà extraterrestre che ormai è così evidente da non poter essere più celata con questi sotterfugi. Sia nello spazio che su altri corpi celesti la presenza di artefatti e dei cosiddetti ufo è palese tanto che ormai ogni giorno, che la NASA voglia o no anche astronomi amatoriali riescono a catturare delle immagini eloquenti in questo senso.

Nelle immagini e video che vi presentiamo questa realtà extraterrestre sembra palesarsi ai nostri occhi lanciandoci una sorta di messaggio: ”Noi siamo qui e vi stiamo osservando”. Il “teatro” della loro manifestazione è ancora una volta la luna da tutti erroneamente ritenuto un corpo celeste fisiologico. Non possiamo non osservare infatti che la luna sembra essere “disposta” secondo una distanza ben precisa dalla terra che la mantiene lontana da ogni possibile evento catastrofico almeno per i prossimi cinque miliardi di anni.

Ma chi l’ha posta in quella posizione?

Forse una civiltà più evoluta della nostra?

Ma che cos'è in realtà la Luna?

Un avamposto extraterrestre? – consigliamo per approfondire l’argomento: “Il Mistero della Luna” di Sotiris Sofias della Macro edizioni.

Boeing malese: Un caccia ucraino ritornò alla base senza missili

Boeing maleseLa notizia è clamorosa ed è diffusa dal Komsomolskaya Pravda che ha riportato la testimonianza di un impiegato presso una base militare ucraina che ha affermato che il giorno dell’abbattimento del boeing Mh17 della Malaysia Airlines un jet da guerra Su-25 dell’esercito ucraino sarebbe partito con dei missili aria-aria e atterrato senza di essi.

Per il momento lo afferma solo una testimonianza sul Komsomolskaya Pravda tuttavia la notizia è abbastanza deflagrante e se confermata cambierebbe la prospettiva con cui si è sempre guardato a quanto successo quest’estate con l’abbattimento di un Mh17 della Malaysia Airlines con tutto l’equipaggio mentre sorvolava l’Ucraina dell’Est.

I media, gli Usa e Kiev hanno subito immediatamente accusato i separatisti anche se a riguardo non è stata fornita alcuna prova tangibile e soprattutto non si comprende per quale motivo i separatisti filorussi, appoggiati solo dalla Russia, avrebbero dovuto inimicarsi il mondo uccidendo degli innocenti senza motivo.

Sulla base della testimonianza raccolta dal quotidiano invece gli indizi punterebbero su un jet Su-25 da combattimento di Kiev che sarebbe partito da una base di Dnipropetrovsk portando dei missili che non aveva più al momento dell’atterraggio nel giorno in cui l’aereo della Malaysia Airlines è stato abbattuto.

Per le feste 48 mln di italiani a casa. La casta e gli immigrati negli alberghi

Clandestini in hotelGli italiani che non si sposteranno dalle loro case per le festività sono 48 milioni e 30 milioni di essi non lo faranno per motivi economici.

L’allarme sulla situazione economica di famiglie e imprese è lanciato da Federalberghi.

In definitiva, nove italiani su dieci quest’anno non partiranno per un totale di 54 milioni di connazionali a casa per Natale e oltre 53 mln a Capodanno. Fra chi parte, andranno in montagna il 40%, in una città diversa da quella di residenza il 24%, in una città d’arte il 16% e al mare il 14%.

E anche il Codacons, l’associazione dei consumatori, lancia un segnale d’allarme, con riferimento ai dati diffusi da Federalberghi, che confermano il clima di austerità delle festività natalizie: “48 milioni di cittadini rimarranno a casa durante le feste, rinunciando a viaggi e spostamenti”, commenta il presidente, Renzi. “Questo perché gli italiani arrivano a fine anno con le tasche sempre più vuote”, ha aggiunto.

“Le vendite natalizie registrano un -5% rispetto al 2013, con una contrazione generalizzata di 500 mln di euro”.

 

È vietato l'impiego a scopo medico delle informazioni di carattere terapeutico e/o nutrizionale pubblicate senza il preventivo consiglio e/o supporto di un medico (anche naturopata e/o nutrizionista) legalmente autorizzato. Se previsto nella nazione in cui risiedi, esso costituisce reato, del quale l'utente − avendo agito in contrasto con le condizioni di utilizzo del quotidiano ECplanet − risponde a titolo esclusivo.

Per evitare inutili perdite di tempo, tutte le richieste di informazioni devono essere spedite non alla redazione di ECplanet bensì alle rispettive fonti citata in fondo ad ogni articolo.

| Torna su | Home | Archivio | Economia | In primo piano | Meteo | Contattaci | Posta |