Ti trovi quiSocietà / Verità censurate

Verità censurate


Volo 9525 Germanwings abbattuto in volo

Volo 9525 GermanwingsUn certo Marco Mucciarelli, sismologo (1), in merito all'"incidente" dell'A-320 Germanwings, ha recentemente affermato che l'impatto del velivolo della compagnia low cost ha generato un'onda sismica, il che, se fosse vero, dimostrerebbe che effettivamente il volo 4U9525 D-AIPX si sarebbe frantumato schiantandosi contro le cime delle Alpi francesi e non sarebbe quindi stato abbattuto in volo, a differenza di quanto affermato da chi scrive.

Abbiamo già chiarito che la versione ufficiale non regge, poiché il luogo del supposto crash si trova a non più di 1.300 metri di altitudine sul livello del mare, mentre i radar hanno improvvisamente perso il segnale del Germanwings, mentre esso volava a circa 2.073 metri di quota. per cui i conti non tornano. Sorvoliamo, però, per un attimo su questo dettaglio cruciale e leggiamo che cosa il scrive l'esperto (volutamente non abbiamo corretto i numerosi errori linguistici...):

Terremoti, sismologia ed altre sciocchezze - Dopo ogni avvenimento tragico, nei tempi recenti, si scatena su internet (sic) la corsa dei complottari per accaparrarsi visite ai siti, e questo si è puntualmente ripetuto dopo lo schianto del volo GermanWings in Provenza. L'Italia ha dato il suo degno contributo con un noto leader degli sciachimisti che ha immediatamente sostenuto che il volo era a quota bassa per compiere irrorazioni di geoingegneria clandestina.

 

Il furore degli utenti ha fatto chiudere il profilo FB (2). La bufala che ha iniziato a girare poco dopo è quella dell'arma segreta che durante una esercitazione USA avrebbe fatto esplodere in volo l'aeroplano. Improvvisati esperti di volo e di balistica hanno iniziato a dubitare delle foto, a sproloquiare sulla mancanza di un cratere da impatto e ad alimentare dubbi non suffragati da alcuna prova. L'analisi di esplosioni e impatti registrati nei sismogrammi è stata spesso utilizzata in passato per altre tragedie, dall'attacco alle Torri Gemelle alla collisione della Costa Concordia con gli scogli del Giglio, ed anche in questo caso le teorie complottiste possono essere smentite dall'analisi dei sismogrammi della rete francese.

Volo 9525 Germanwings: i piloti europei sono preoccupati per l'inchiesta

Volo 9525 GermanwingsI piloti europei hanno espresso preoccupazione per l'inchiesta sul disastro del volo Germanwings U4-9525 Barcellona-Düsseldorf del 24 marzo: sostengono che l'operato del pubblico ministero francese ostacola una corretta indagine sull'incidente.

L'ECA (European Cockpit Association), l'associazione che rappresenta oltre 38.000 piloti europei, afferma che il procuratore francese - che opera accanto alla struttura investigativa preposta alle indagini sugli incidenti aerei - fa confusione sulle responsabilità ed è inappropriata la sua insistenza, così prematura dopo l'incidente, sul fatto che l'aereo sia stato fatto precipitare dal copilota.

L'aereo - immatricolato D-AIPX, gestito da Germanwings, volo 4U-9525 - si è schiantato sulle Alpi uccidendo tutte le 150 persone a bordo. A seguito dell'esame di una delle due scatole nere, il procuratore di Marsiglia Brice Robin ha tratto la conclusione che il copilota Andreas Lubitz abbia chiuso il pilota fuori dall'abitacolo e poi abbia deliberatamente messo l'aereo nel percorso di discesa che ha causato l'incidente.

Volo 9525 Germanwings: dopo l'aereo il test laser USA investe l'Olanda

L'ipotetico laser che colpisce il Volo 9525 GermanwingsUn nuovo rapporto del Ministero della Difesa (MoD) circolante al Cremlino, oggi, sostiene che dopo il fallito test del 24 marzo dell’US Air Force con il suo High Energy Liquid Laser Area Defense System (HELLADS) nel tentativo di abbattere una finta testata nucleare della Federazione russa, portando all’abbattimento del Volo 9525 della Germanwings, uccidendone i 150 passeggeri, un altro è stato ripetuto il 27 marzo, questa volta causando il catastrofico black-out nell’Olanda del Nord, compresa Amsterdam. Secondo il rapporto, il nuovo test di HELLADS, che ha oscurato l’Olanda del Nord, è stato il terzo effettuato dalla NATO in 24 mesi, gli altri due ebbero per conseguenza (1) il quasi incidente del Volo LH1172 della Lufthansa sulla Francia, nel maggio 2013, e (2) la distruzione del Volo 9525 della Germanwings, il 24 marzo, ancora sulla Francia.

Nel maggio 2013, poco prima dell’incidente del Volo LH1172 della Lufthansa, continua il rapporto, il test di HELLADS dalla NATO, in vista del lancio di un ICBM dalla Vandenberg Air Force Base in California il 22 maggio 2013, sarebbe stato secondo il Ministero della Difesa la causa di un quasi incidente, quando un aereo perse improvvisamente quota. Come nel caso, il rapporto afferma, del lancio dell’ICBM del 23 marzo per il successivo test di HELLADS che distrusse il Volo 9525 della Germanwings, il lancio dell’ICBM del 27 marzo fu seguito dalla paralisi dell’Olanda settentrionale.

Volo 9525 Germanwings: completamente falsa la versione ufficiale!

Clicca per ingrandireSono le 8:57 UTC del 24 marzo 2015: un velivolo della compagnia low cost Germanwings, appartenente alla Lufthansa, decolla dallo scalo di Barcellona (Spagna), diretto a Düsseldorf, in Germania. Poco più di 40 minuti dopo, stando alla versione ufficiale, si perde il suo segnale radar e l’aereo impatta sulle Alpi francesi. I media riportano la notizia così:

"Precipita velivolo commerciale sulle Alpi francesi. I testimoni ‘Volava troppo basso’. L’aereo era decollato alle 10 di mattina. Fin dall’inizio, la rotta dell’Airbus A320 eraanomala’ rispetto alla norma dei voli Barcellona-Dusseldorf: lo scrive il sito specializzato nel monitoraggio voli aerei Flightradar24. L’aereo sarebbe salito a 38.000 piedi prima di scendere inspiegabilmente. A 6.800 piedi il segnale è stato perso".

Successivamente le informazioni che via via sono diffuse ridimensionano la questione relativa alla rotta, mentre si “aggiusta il tiro” sulla quota, non più definita “bassa”. Compaiono i primi grafici che descrivono una discesa lenta e graduale che porta il velivolo da oltre 12.000 a 1.800 metri in circa 8 minuti (Alcune fonti parlano di 18 minuti).

Sul portale Dailymail si riferisce circa la presenza di due caccia intercettori che scortano il velivolo, prima che esso scompaia dietro le montagne, ma successivamente la notizia viene editata e le righe in questione sono espunte. Non si accennerà più ad unità militari nella zona.

Volo 9525 Germanwings: cosa è successo realmente?

Un ennesimo incidente aereo in Europa. Il volo 9525 della compagnia tedesca Germanwings, operato mediante un aereo Airbus A320-200, che da Barcellona, in Spagna viaggiava a Düsseldorf, in Germania, alle ore 10:47 del 24 marzo 2015 si è schiantato in Francia, sulle Alpi di Provenza, in una zona impervia compresa tra le località di Prads-Haute-Bléone e Barcelonnette. Si trattava di un volo low cost ed è il primo incidente aereo con vittime di una compagnia low cost. Ovviamente l’incidente ci rattrista profondamente.

Tutti i media del mondo danno la colpa della tragedia al copilota Andreas Lubitz. Tutti i giornali titolano: “È stato lui!” È stato lui a far cadere l’Airbus 320, con 150 persone a bordo, 144 passeggeri e 6 membri dell’equipaggio.

La ricostruzione di come sarebbero andati i fatti è stata resa nota dal procuratore di Marsiglia, Brice Robin in una conferenza stampa.

Prima di questa conferenza stampa, il New York Times aveva già rivelato che pochi minuti prima dello schianto uno dei due piloti era chiuso nella cabina e l’altro era fuori che cercava di entrare. Quella che per tutti è ormai la verità, potrebbe non esserlo o esserlo solo parzialmente.

Il volo 9525 Germanwings è stato abbattuto durante le “manovre” della NATO

Il volo 9525 Germanwings è stato abbattutto durante le manovre della NATOUn nuovo rapporto pubblicato dall’Intelligence Service russo (SVR) oggi afferma che il presidente Barack Obama s’era così infuriato per l’abbattimento sulla Francia meridionale, durante le “manovre” della NATO, del Volo 9525 Germanwings, uccidendone i 150 passeggeri a bordo, che si era scandalosamente rifiutato d’incontrare il comandante in capo dell’alleanza occidentale, il segretario generale Jens Stoltenberg, nonostante le ripetute richieste in tal senso. L’incidente nelle manovre NATO del Volo 9525 della Germanwings, che il Ministero della Difesa (MoD) aveva precedentemente riferito esser causato da un fallito test dell’US Air Force del suo High Energy Liquid Laser Area Defense System (HELLADS), nel tentativo di abbattere un veicolo di rientro simulante l’attacco nucleare con ICBM della Federazione russa sulla base aerea di Aviano in Italia.

L’SVR nel suo rapporto osserva che il presidente Obama aveva saputo dei pericoli del test laser per i voli civili durante le manovre all’inizio del mese, dopo che un test simile aveva quasi causato la distruzione del Volo LH1172 della Lufthansa sulla Francia solo due settimane fa, e che esattamente come il Volo 9525 della Germanwings era disceso rapidamente prima che i piloti e i controllori del volo potessero riprenderne il controllo.

In uno show Obama spiega che gli Usa sono controllati dagli Ufo

Barack Obama e gli UfoSiamo soli nell’Universo? Molti ricercatori sostengono che gli alieni ci hanno fatto visita da millenni, ma queste visite sono state nascoste dai governi che controllano il mondo, e per decenni sono stati incaricati di “eliminare” le prove che dimostrano l’esistenza di questi esseri alieni sul nostro pianeta, attaccando finanziariamente e denunciando senza motivo, le persone influenti nella comunità internazionale di Ufologi che vogliono esporre pubblicamente la verità.

Negli ultimi anni, alcuni gruppi di ricercatori, testimoni militari e civili, oltre a migliaia e migliaia di appassionati UFO, hanno richiesto il riconoscimento ufficiale di cooperazione extraterrestre con la razza umana. Nel 2013 un evento mediatico era stato preparato per fare pressione alla Casa Bianca su questo tema, una conferenza chiamata Audizione sul Disclosure, dove gli ex membri del Congresso degli Stati Uniti hanno ascoltato le testimonianze di ex comandanti militari di alto livello, funzionari governativi e ricercatori su “fatti e prove della presenza extraterrestre” sulla Terra. Testimoni hanno presentato più di 30 ore di prove comprendenti incidenti che coinvolgono gli UFO e alieni.

Ma qualcosa sembra stia cambiando.

È aumentato l’interesse generale dell’esistenza di extraterrestri, portando di conseguenza i media (TV e Radio) a chiedere ai leader mondiali cosa ne pensano in materia di UFO e Alieni.

Missili nucleari disattivati da forze esterne

Macchina volanteUn enorme UFO a forma di sigaro è stato visto sopra la base militare F.E. Warren il 23 ottobre del 2010, lo stesso giorno 50 missili nucleari sono stati temporaneamente disattivati.

È una delle storie più interessanti, con un maggior numero di prove, nei casi di investigazione UFO negli ultimi anni che sono stati esposti da una serie di ex ufficiali militari e ricercatori, sul presunto coinvolgimento di oggetti volanti non identificati nel disinnescare missili nucleari. L’investigatore Robert Hastings insieme al capitano Robert Salas, al Col. Charles Halt e tanti altri ex militari, altri hanno dato la loro testimonianza in una conferenza stampa trasmessa dalla CNN e tenutasi al National Press Club di Washington DC.

Investigatori e militari concordano sul fatto che ci sono diversi casi in cui gli UFO sono stati avvistati vicino e sopra le basi militari, tra cui un incidente avvenuto nel 1967 nella base militare nucleare Malmstrom, in Montana, dove missili a lungo raggio sono stati disattivati nello stesso momento che fu avvistato un UFO stazionato sopra la base.

Usa e Ue, dementi guerrafondai, vogliono attaccare la Russia

La signora Mogherini si schiera con la linea oltranzista degli Stati UnitiALTO ALLARME

La signora Mogherini si schiera con la linea oltranzista degli Stati Uniti. Il Parlamento Europeo, ormai congrega di dementi guerrafondai, vota a grande maggioranza perché l'Europa si prepari alla guerra con la Russia. Come scrive Paul Craig Roberts, la propaganda americana contro la Russia e il suo presidente è ormai “la copia dello stesso scenario” che fu adottato contro l'Afghanistan e Osama bin Laden; contro l'Irak e Saddam Hussein; contro la Libia e Muhamar Gheddafi.

Che significa?

Che si apprestano ad attaccare la Russia per primi?

La domanda di Roberts, di per sé, indica una situazione mostruosa. Ma è legittima.

I neocon, che sono al potere a Washington, e che si sono spellati le mani per applaudire Netanyhau, stanno delirando. Chi ragiona in termini di “political correct” finisce per non capire che fanno sul serio.

Times of Israel parla di Germania e Iran distrutte da bombe nucleari...

Times of Israel parla di Germania e Iran distrutte da bombe nucleari...“solo con una distruzione nucleare dell'Iran e della Germania, con 20 o 30 bombe nucleari a testa, gli israeliani possono evitare la distruzione dello Stato”, ha scritto l'autore ebreo Chen Ben-Eliyahu, sul Times of Israel

Nell'articolo di opinione, pubblicato martedì (10 marzo), l'autore afferma che solo con una distruzione nucleare dell'Iran e della Germania, con 20 o 30 bombe nucleari a testa, gli israeliani possono evitare la distruzione dello Stato.

“Se Israele non procede nei modi del Dio della Bibbia”, ha scritto in ebraico l’autore Chen Ben-Eliyahu, “riceverà una pesante punizione di quasi totale distruzione e sventura e solo alcuni saranno salvati”.

Una delle emissioni di Israele è ricordare i crimini di Amalek, nella Bibbia un rappresentante della tribù di pura malvagità, che gli Ebrei hanno l'ordine di annientare. Tra i discendenti di quella banda, scrive l'autore, ci sono i leader iraniani, Ayatollah Ali Khamenei, l’ex presidente Mahmoud Ahmadinejad e l'attuale Presidente l'Hassan Rouhan.

L'Italia eroga la pensione agli assassini delle Foibe di Trieste

FoibeL’ITALIA PROCESSA ALCUNI CRIMINALI DI GUERRA MENTRE AD ALTRI PAGA LA PENSIONE. UNO SCANDALO TARGATO PCI.

Si potrebbe scrivere un libro non sulle foibe ma sulla storia delle battaglie per portare questo argomento nei libri di storia. Ero un ragazzo di 15 anni quando al liceo alzavo la mano insistentemente per chiedere al prof di storia di parlarmi di foibe e lui, forse apposta o forse per ignoranza mi diceva che le foibe (sbagliando la pronuncia) non erano in programma.

Era il ’97 quando il film Porzus che trattava dello sterminio da parte della resistenza rossa della resistenza non comunista, uscì nelle sale e per noi sembrò un bagliore di speranza. Ma in meno di una settimana il film sparì dalle sale cinematografiche.

Ricordo anche quando all’uscita del Libro nero del comunismo riuscì ad infilarmi alla conferenza stampa di presentazione e da bimbetto di 17 anni posi la domanda sulle foibe all’autore francese Stefan Courtois che mi liquidò dicendo che si trattava di incidenti locali.

Locali o no, le foibe hanno sempre rappresentato un tabù nei nostri libri di storia, uno sterminio comunista che in quanto tale andava negato fino in fondo.

La Russia si stacca dal Trattato sulle Forze Armate Convenzionali

Sergei LavrovCade un baluardo della diplomazia internazionale che resisteva dalla Guerra Fredda. Minaccia di una guerra nucleare non era così alta da 25 anni.

La Russia ha deciso che non parteciperà più a un gruppo di consulenza sul Trattato sulle Forze Armate Convenzionali in Europa, mettendo fine a una delle ultime modalità ancora esistenti con cui partecipava al trattato di sicurezza firmato nel 1990 al termine della Guerra Fredda.

“La Federazione Russa ha preso la decisione di interrompere la sua partecipazione alle riunioni del gruppo di consulenza a partire dall'11 marzo 2015”, si legge in un comunicato ufficiale del Ministero degli Esteri, presidiato da Sergei Lavrov.

Come conseguenza la Russia non parteciperà più attivamente al Trattato sulle Forze Armate Convenzionali, un patto pensato per garantire la sicurezza tra il blocco occidentale e le forze allineate alla Russia.

Secondo quanto dichiarato dal direttore del Centro Carnegie di Mosca, Dmitry Trenin, all'agenzia russa RIA Novosti, la decisione di Mosca di sospendere la sua partecipazione al Trattato sulle forze armate convenzionali in Europa è un gesto diplomatico, simbolico, per dimostrare che un sistema comune della sicurezza in Europa non esiste.

KANKROPOLI! Il dossier che parla della mafia del cancro!

 KANKROPOLIIl dossier che ha fatto esplodere il caso DI BELLA!

Attualmente, nella pratica corrente non viene usata alcuna terapia valida contro i tumori.

Cosa realmente viene fatto a chi OGGI si ammala di cancro. Nella stragrande maggioranza dei casi si usano, dove è possibile, unicamente tre metodi: l'asportazione chirurgica, la chemioterapia e l'irradiazione.

Il primo rimedio è del tutto inutile, perché il tumore non è che lo stadio finale e più visibile di una situazione patologica che coinvolge tutto l'organismo. Pertanto, dopo l'asportazione, la recidiva è quasi la regola, in quanto le difese del paziente saranno ulteriormente indebolite dal trauma delle ferite, dall'intossicazione dell'anestesia, dagli antibiotici e dagli altri medicinali.

Gli altri due metodi si basano sul fatto che le cellule cancerose sono più deboli di quelle sane, pertanto, sotto l'azione di veleni o di radiazioni ionizzanti, sono le prime a morire. Questa constatazione porta però a una delle pratiche più insensate della storia della medicina: avvelenare ed irradiare il paziente per guarirlo! Anche la persona meno informata, riesce a comprendere che guarigione significa miglioramento della salute.

Nessuno pensa che l'inquinamento, gli esperimenti atomici o l'incidente di Chernobyl siano i provvidenziali vantaggi dei nostri tempi per mantenerci sani.

Considerazioni sulle organizzazioni come Telethon

NO TelethonCome vengono utilizzati i soldi delle donazioni?

Telethon, è una fondazione che raccoglie i soldi per le ricerche. Come le associazioni umanitarie tipo Unicef, Save the Children hanno un bel numero di personale e hanno dei costi da sostenere, e quindi utilizzano le donazioni per pagare stipendi, tasse degli immobili, conti in banca, etc..

Le associazioni diventano così aziende commerciali, e non più associazioni che devolvono interamente il denaro ricevuto da donatori.

Il Telethon raccoglie annualmente tanti euro quanto il bilancio di funzionamento di tutto l’Inserm. La gente pensa di donare soldi per la cura. Ma la terapia genica non è efficace. Se i donatori sapessero che il loro denaro, prima di tutto è utilizzato per finanziare le pubblicazioni scientifiche, ma anche i brevetti di poche imprese, o per eliminare gli embrioni dai geni deficienti, cambierebbero di parere.

“Il professor Marc Peschanski, uno dei architetti di questa terapia genica, ha dichiarato che abbiamo intrapreso una strada sbagliata. Si stanno facendo progressi nella diagnosi, ma non per guarire. Inoltre, anche se progrediamo tecnicamente, noi non comprendiamo molto di più la complessità della vita. Poiché non possiamo guarire le malattie, sarebbe preferibile cercare di scoprirne l’origine, prima che si verifichino. Ciò consentirebbe l’assoluta comprensione dell’uomo, di una certa definizione di uomo”.

Leggiamo con attenzione questi 2 articoli:

 

È vietato l'impiego a scopo medico delle informazioni di carattere terapeutico e/o nutrizionale pubblicate senza il preventivo consiglio e/o supporto di un medico (anche naturopata e/o nutrizionista) legalmente autorizzato. Se previsto nella nazione in cui risiedi, esso costituisce reato, del quale l'utente − avendo agito in contrasto con le condizioni di utilizzo del quotidiano ECplanet − risponde a titolo esclusivo.

Per evitare inutili perdite di tempo, tutte le richieste di informazioni devono essere spedite non alla redazione di ECplanet bensì alle rispettive fonti citata in fondo ad ogni articolo.

| Torna su | Home | Archivio | Economia | In primo piano | Meteo | Contattaci | Posta |