Ti trovi quiEcologia / Inquinamento

Inquinamento


Pioggia di uccelli morti dal cielo, anche a Faenza...

Tortora morta a Faenza“Il mistero sulla epidemia mortale degli animali si infittisce, dopo che 8000 tortore sono cadute morte (per vedere le foto clicca qui) in Italia, con una strana macchia blu sul becco, che si crede sia un segno di avvelenamento o ipoxia, ovvero mancanza di ossigeno che precede al malore di altitudine.

Il tempo freddo e una iperalimentazione si ritiene siano le cause della morte di 2 milioni di pesci nella Baia di Chesapeake, in USA e che dietro le morti di 100.000 pesci nel fiume Arkansas ci sia una malattia

Catastrofe nucleare in Niger

Catastrofe nucleare in NigerLo scorso 11 dicembre presso la miniera d'uranio Somair in Niger oltre 200.000 litri di fanghi radioattivi sono fuoriusciti da tre piscine lesionate riversandosi nell'ambiente. Una catastrofe radioattiva nel silenzio.

Le centrali nucleari continuano a seminare radioattività in tutto il mondo non solo di per sé, per la loro stessa esistenza, ma per le condizioni in cui viene estratto il minerale di uranio che le alimenta.

In Africa pochi giorni fa è accaduta una vera e propria catastrofe radioattiva nel disinteresse del mondo occidentale che pretende energia “pulita” dall'atomo (che è una contraddizione in termini).

Combattere l'inquinamento domestico con le piante

PianteIl progresso ha i suoi vantaggi ma, come per tutto, c’è il risvolto della medaglia. Da un lato abbiamo il meglio della tecnologia in casa: dall'Hi-fi al Wi-fi, dal microonde al micro-cellulare… dall'altro viviamo in ambienti altamente inquinati da elettromagnetismo, vapori, aria avvelenata. A questo punto i casi sono due: o cambiamo vita o cerchiamo di salvare il salvabile. Qui opteremo per la seconda soluzione; quella più alla portata di noi comuni mortali.

Con l'aumento dell'inquinamento atmosferico aumentano pure le patologie e i decessi

Inquinamento atmosfericoAumento di malattie da inquinamento atmosferico, eventi meteorologici estremi, cambiamenti nella geografia delle malattie infettive e delle parassitosi, perdita della biodiversità. Sono solo alcuni degli effetti dei cambiamenti climatici sulle nostre vite. Lo confermano i dati del rapporto elaborato insieme ai Medici per l'Ambiente. 

I dati confermano che la mortalità umana cresce del 3% per ogni grado di aumento della temperatura terrestre.

Pesci deformi nel lago Athabasca, in Canada

Pesce deforme del lago Athabasca, in CanadaPerché sono deformi, cosa succede ai pesci del fiume e del lago Athabasca, in Canada? Le foto – impressionanti – sono sul web, mentre i cadaveri sono stati mostrati da scienziati, pescatori ed ambientalisti nel corso di una conferenza stampa nei giorni scorsi all’Università dell’Alberta.

Qualche settimana fa, uno studio della stessa Università dell’Alberta ha confermato la presenza nel fiume e nel lago di sostanze tossiche come mercurio e arsenico, legate allo sfruttamento delle famose sabbie bituminose, che avviene a monte.

Tutto il mondo getta i propri rifiuti in Cina

Lian JiaoLian Jiao, cittadina nei pressi della metropoli di Guangzhou (Canton), è la discarica del mondo. Qui arrivano i rifiuti di Stati Uniti, Europa e molte altre nazioni per essere riciclati.

Ogni giorno tonnellate di scarti di supermercati e di manifatture del ricco mondo occidentale arrivano nella città, dove gli operai – soprattutto coppie di coniugi aiutate dai giovani figli – scavano con le mani tra pile di rifiuti. Gli involucri di plastica sono destinati a una vicina fabbrica, che ne ricava sostanze chimiche e versa ruscelli di coloranti e altri scarti in un inquinato fiume che poi si getta nel Pearl River.

Il 40% dei residenti nel Golfo del Messico soffre di problemi respiratori e di lesioni cutanee

Lesione cutaneeLa Columbia University ha divulgato un'indagine sullo stato di salute dei residenti nelle aree marine che si affacciano sul mare del Golfo del Messico esposti, a causa della BP, al petrolio, al metano e ai solventi chimici. Dall'indagine è emerso che il 40% di tutti i residenti sono stati colpiti da una vasta gamma di problemi di salute, in prevalenza disturbi respiratori e lesioni alla pelle. 

Dallo studio della Columbia University è emerso che:

Il Goveno Usa dice che nel golfo non c'è più petrolio ma viene totalmente smentito dalle immagini satellitari

Foto satellitare del Golfo del MessicoAlcuni giorni fa sia il governo federale degli Stati Uniti, sia i media statunitensi hanno fatto sapere ai propri cittadini e al mondo intero che la marea nera nel Golfo del Messico era scomparsa. Stando alle loro teorie i batteri marini si sarebbero mangiati tutto il petrolio del Golfo. Ma è davvero cosi? Perché in realtà le foto satellitari smentisco totalmente queste teorie.

La speculazione spinge i prezzi del grano in salita minando la sicurezza alimentare

Incendi in RussiaLo stop alle esportazioni di grano deciso dalla Russia a causa della siccità e agli incendi che hanno devastato le coltivazioni e messo in ginocchio il Paese, a giudizio della Fao, rappresenta un minaccia per le Nazioni più povere. L’economista Abdolreza Abbassian, esperto del mercato del grano della Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura, ha affermato che la decisione di Putin interrompe il commercio e crea instabilità nel mercato.

La situazione della biodiversità nel Mediterraneo è drammatica

Mar MediterraneoLo studio “The Biodiversity of the Mediterranean Sea: estimates, patterns, and threats”, coordinato dal Consejo superior de investigaciones scientíficas della Spagna (Csic), che fa parte del progetto Census of marine life, lancia un preoccupatissimo allarme sulla situazione della biodiversità nel Mediterraneo: «Il sovra sfruttamento, la perdita di habitat, l'inquinamento, l'arrivo di specie invasive o l'aumento della temperatura dovuto al cambiamento climatico sono alcune delle minacce che fanno si che la biodiversità del Mar Mediterraneo sia fortemente minacciata».

Golfo del Messico: i danni al turismo ammonterebbero a 23 mld di dollari e c'è pure chi tenta truffe tramite mail

Marea neraSi stima che i danni al turismo, causati dalla fuoriuscita del petrolio, potrebbero ammontare a 23 miliardi di dollari.

Secondo alcuni analisti, dell'Associazione Viaggi Usa e dell'Oxford Economics, gli effetti del disastro, sempre che si riesca a bloccare totalmente la fuoriuscita del petrolio, potrebbero durare oltre 3 anni.

Con sei domande e sei risposte si spiega cosa sta realmente accadendo nel Golfo del Messico

Spiagge contaminate da petrolioOggi diffondiamo “Orizzonte nero” (pdf), un documento che spiega con sei domande e sei risposte cosa sta realmente accadendo in Louisiana, dopo l'esplosione della piattaforma Deepwater Horizon. Occorre fare chiarezza sulle molte falsità che in questi giorni vengono diffuse.

L'esmog riduce le difese dai radicali liberi

EsmogUN'EPIDEMIA DI CANCRO?, RISULTA DAL RAPPORTO IARC DEL 2008

GLI AGENTI AMBIENTALI TOSSICI E CANCEROGENI NON HANNO SOLO EFFETTI SULLA POPOLAZIONE ESPOSTA, INDUCONO VIA MATERNA, DI GENERAZIONE IN GENERAZIONE, UN DECADIMENTO PROGRESSIVO DELLE CAPACITÀ DEL NOSTRO GENOMA DI PROTEGGERSI DAGLI STIMOLI NOCIVI PROVENIENTI DALL'AMBIENTE.

Golfo del Messico: allarme mutamenti climatici, l'acqua analizzata esplode

L'acqua che esplodeMentre l'ISAC (Institute of Atmospheric Sciences and Climate), che fa parte del prestigioso Consiglio Nazionale delle Ricerche, lancia l'allarme per il rischio di un mutamento climatico globale a causa della fuoriuscita del petrolio nel Golfo del Messico (leggi qui il pdf), il canale televisivo statunitense 'News 5' ha svolto un'inchiesta sullo stato di contaminazione dei litorali in prossimità del Golfo del Messico. I promotori di questa indagine hanno raccolti campioni dalle spiagge del litorale in aree frequentate da bagnanti, dove i bambini giocano con la sabbia e nuotano.

L'energia nucleare è la più importante fonte di energia pulita. Lo sostiene Obama

Obama Berlusconi Medvedev

Ma Vi rendete conto? L'energia nucleare sarebbe un toccasana per il pianeta in quanto, secondo Obama e i suoi amici, sarebbe una energia pulita... PULITA??? E LE SCORIE??? A Voi le conclusioni dopo aver letto questo articolo della gentile collega Simona Falasca risalente allo scorso mese di febbraio, ma sempre attuale.

 

È vietato l'impiego a scopo medico delle informazioni di carattere terapeutico e/o nutrizionale pubblicate senza il preventivo consiglio e/o supporto di un medico (anche naturopata e/o nutrizionista) legalmente autorizzato. Se previsto nella nazione in cui risiedi, esso costituisce reato, del quale l'utente − avendo agito in contrasto con le condizioni di utilizzo del quotidiano ECplanet − risponde a titolo esclusivo.

Per evitare inutili perdite di tempo, tutte le richieste di informazioni devono essere spedite non alla redazione di ECplanet bensì alle rispettive fonti citata in fondo ad ogni articolo.

| Torna su | Home | Archivio | Economia | In primo piano | Meteo | Contattaci | Posta |