La causa primaria del Cancro fu scoperta nel 1931 da uno scienziato premio nobel

 Otto Heinrich WarburgUna notizia che ha dell’incredibile: la causa principale del cancro è stata ufficialmente scoperta decenni fa da uno scienziato premio nobel per la medicina nel 1931.

E da allora nulla è stato fatto in base a tale conseguimento, se non continuare a raccogliere in tutto il mondo soldi per la ricerca, attraverso associazioni come ad esempio l’italiana AIRC.

Quando la causa primaria del cancro era già conosciuta.

Pochissime persone in tutto il mondo lo sanno, perché questo fatto è nascosto dall’industria farmaceutica e alimentare.

Nel 1931 lo scienziato tedesco Otto Heinrich Warburg ha ricevuto il Premio Nobel per la scoperta sulla causa primaria di cancro.

Proprio così. Ha trovato la causa primaria del cancro e ha vinto il Premio Nobel.

Otto ha scoperto che il cancro è il risultato di un potere anti-fisiologico e di uno stile di vita anti-fisiologico.

Perché? Poiché sia con uno stile anti-fisiologico nutrizionale (dieta basata su cibi acidificanti) e l’inattività fisica, il corpo crea un ambiente acido (nel caso di inattività, per una cattiva ossigenazione delle cellule).

L’acidosi cellulare causa l’espulsione dell’ossigeno. La mancanza di ossigeno nelle cellule crea un ambiente acido.

Egli ha detto: “La mancanza di ossigeno e l’acidità sono due facce della stessa medaglia: Se una persona ha uno, ha anche l’altro”.

Cioè, se una persona ha eccesso di acidità, quindi automaticamente avrà mancanza di ossigeno nel suo sistema. Se manca l’ossigeno, avrete acidità nel vostro corpo.

Egli ha anche detto: “Le sostanze acide respingono ossigeno, a differenza delle alcaline che attirano ossigeno”.

Cioè, un ambiente acido è un ambiente senza ossigeno.

Egli ha dichiarato: “Privando una cellula del 35% del suo ossigeno per 48 ore è possibile convertirla in un cancro”.

“Tutte le cellule normali hanno il bisogno assoluto di ossigeno, ma le cellule tumorali possono vivere senza di esso”. (Una regola senza eccezioni).

Ph e salute “I tessuti tumorali sono acidi, mentre i tessuti sani sono alcalini.”

Nella sua opera “Il metabolismo dei tumori”, Otto ha mostrato che tutte le forme di cancro sono caratterizzate da due condizioni fondamentali: acidosi del sangue (acido) e ipossia (mancanza di ossigeno).

Ha scoperto che le cellule tumorali sono anaerobiche (non respirano ossigeno) e non possono sopravvivere in presenza di alti livelli di ossigeno.

Le cellule tumorali possono sopravvivere soltanto con glucosio e in un ambiente privo di ossigeno.

Pertanto, il cancro non è altro che un meccanismo di difesa che ha alcune cellule del corpo per sopravvivere in un ambiente acido e privo di ossigeno.

In sintesi:

  • Le cellule sane vivono in un ambiente ossigenato e alcalino che consente il normale funzionamento. Le cellule tumorali vivono in un ambiente acido e carente di ossigeno.

Importante:

Una volta terminato il processo digestivo, gli alimenti, a secondo della qualità di proteine, carboidrati, grassi, vitamine e minerali, forniscono e generano una condizione di acidità o alcalinità nel corpo. In altre parole … tutto dipende unicamente da ciò che si mangia.

Il risultato acidificante o alcalinizzante viene misurato con una scala chiamata PH, i cui valori vanno da 0 a 14, al valore 7 corrisponde un pH neutro.

È importante sapere come gli alimenti acidi e alcalini influiscono sulla salute, poiché le cellule..per funzionare correttamente dovrebbe essere di un ph leggermente alcalino (poco di sopra al 7).

In una persona sana, il pH del sangue è compreso tra 7.4 e 7.45.

Se il pH del sangue di una persona inferiore 7, va in coma.

Gli alimenti che acidificano il corpo:

  • Lo zucchero raffinato e tutti i suoi sottoprodotti. (È il peggiore di tutti: non ha proteine, senza grassi, senza vitamine o minerali, solo carboidrati raffinati che schiacciano il pancreas). Il suo pH è di 2,1 (molto acido)
  • Carne. (Tutti i tipi)
  • Prodotti di origine animale (latte e formaggio, ricotta, yogurt, ecc)
  • Il sale raffinato.
  • Farina raffinata e tutti i suoi derivati. (Pasta, torte, biscotti, ecc)
  • Pane. (La maggior parte contengono grassi saturi, margarina, sale, zucchero e conservanti)
  • Margarina.
  • Caffeina. (Caffè, tè nero, cioccolato)
  • Alcool.
  • Tabacco. (Sigarette)
  • Antibiotici e medicina in generale.
  • Qualsiasi cibo cotto. (la cottura elimina l’ossigeno aumentando l’acidita’ dei cibi”)
  • Tutti gli alimenti trasformati, in scatola, contenenti conservanti, coloranti, aromi, stabilizzanti, ecc.

Il sangue si ‘autoregola’ costantemente per non cadere in acidosi metabolica garantire il buon funzionamento e ottimizzare il metabolismo cellulare. Il corpo deve ottenere delle basi minerali alimentari per neutralizzare l’acidità del sangue nel metabolismo, ma tutti gli alimenti già citati (per lo più raffinati) acidificano il sangue e ammorbano il corpo.

Dobbiamo tener conto che CON il moderno stile di vita, questi cibi vengono consumati almeno 3 volte al giorno”, 365 giorni l’anno e tutti questi alimenti sono anti-fisiologici.

Gli alimenti alcalinizzanti:

* Tutte le verdure crude. (Alcune sono acide al gusto, ma all’interno del corpo avviene una reazione è alcalinizzante.”. Altre sono un po acide, tuttavia, forniscono le basi necessarie per il corretto equilibrio). Le verdure crude producono ossigeno, quelle cotte no.

* I Frutti, stessa cosa. Ad esempio, il limone ha un pH di circa 2,2, tuttavia, all’interno del corpo ha un effetto altamente alcalino. (Probabilmente il più potente di tutti - non fatevi ingannare dal sapore acidulo)

* I frutti producono abbastanza ossigeno.

* Alcuni semi, come le mandorle sono fortemente alcalini.

* I cereali integrali: l’unico cereale alcalinizzante è il miglio. Tutti gli altri sono leggermente acidi, tuttavia, siccome la dieta ideale ha bisogno di una percentuale di acidità, è bene consumarne qualcuno. Tutti i cereali devono essere consumati cotti.

Il miele è altamente alcalinizzante.

* La clorofilla la pianta è fortemente alcalina.

(Da qualsiasi pianta) (in particolare aloe vera, noto anche come aloe)

* L’acqua è importante per la produzione di ossigeno. “La disidratazione cronica è la tensione principale del corpo e la radice della maggior parte tutte le malattie degenerative.” Lo afferma il Dott. Feydoon Batmanghelidj.

* L’esercizio ossigena tutto il corpo. “Uno stile di vita sedentario usura il corpo.”

L’ideale è avere una alimentazione di circa il 60% alcalina piuttosto che acida, e, naturalmente, evitare i prodotti maggiormente acidi, come le bibite, lo zucchero raffinato e gli edulcoranti.

Non abusare del sale o evitarlo il più possibile.

Per coloro che sono malati, l’ideale è che l’alimentazione sia di circa 80% alcalina, eliminando tutti i prodotti più nocivi.

Se si ha il cancro il consiglio è quello di alcalinizzare il più possibile.”

Inutile dire altro, non è vero?

Dr. George W. Crile, di Cleveland, uno dei chirurghi più rispettati al mondo, dichiara apertamente: “Tutte le morti chiamate naturali non sono altro che il punto terminale di un saturazione di acidità nel corpo.”

Come precedentemente accennato, è del tutto impossibile per il cancro di comparire in una persona che libera il corpo dagli acidi con una dieta alcalina, che aumenta il consumo di acqua pura e che eviti i cibi che producono acido.

In generale, il cancro non si contrae e nemmeno si eredita. Ciò che si eredita sono le abitudini alimentari, ambientali e lo stile di vita. Questo può produrre il cancro.

Mencken ha scritto: “La lotta della vita è contro la ritenzione di acido”.“Invecchiamento, mancanza di energia, stress, mal di testa, malattie cardiache, allergie, eczema, orticaria, asma, calcoli renali, arteriosclerosi, tra gli altri, non sono altro che l’accumulo di acidi”.

Dr. Theodore A. Baroody ha detto nel suo libro “Alcalinizzare o morire” (alcaline o Die):

” In realtà, non importa i nomi delle innumerevoli malattie Ciò che conta è che essi provengono tutti dalla stessa causa principale: Molte scorie acide nel corpo”

Dr. Robert O. Young ha detto:

“L’eccesso di acidificazione nell’organismo è la causa di tutte le malattie degenerative. Se succede una perturbazione dell’equilibrio e un corpo inizia a produrre e immagazzinare più acidità e rifiuti tossici di quelli che è in grado di eliminare allora le malattie si manifestano.”

E la chemioterapia ?

La chemioterapia acidifica il corpo a tal punto che ricorre alle riserve alcaline del corpo immediatamente per neutralizzare l’acidità tale, sacrificando basi minerali (calcio, magnesio e potassio) depositati nelle ossa, denti, articolazioni, unghie e capelli.

Per questo motivo osserviamo tali alterazioni nelle persone che ricevono questo trattamento e tra le altre cose la caduta dei capelli. Per il corpo non vuol dire nulla stare senza capelli, ma un pH acido significherebbe la morte.

Niente di tutto questo è descritto o raccontato perché, per tutte le indicazioni, l’industria del cancro (leggi: industria farmaceutica) e la chemioterapia sono alcune delle attività più remunerative che esistano..Si parla di un giro multi-milionario e i proprietari di queste industrie non vogliono che questo sia pubblicato.

Tutto indica che l’industria farmaceutica e l’industria alimentare sono un’unica entità e che ci sia una cospirazione in cui si aiuta l’altro al profitto.

Più le persone sono malate, più sale il profitto dell’industria farmaceutica. E per avere molte persone malate serve molto cibo spazzatura, tanto quanto ne produce l’industria alimentare.

Quanti di noi hanno sentito la notizia di qualcuno che ha il cancro e qualcuno dire: “… Poteva capitare a chiunque …”

No, non poteva!

“Che il cibo sia la tua medicina, la medicina sia il tuo cibo”.

Ippocrate (il padre della medicina )

Fonte: pmbeautyline.wordpress.com

Commenti

Infatti io sono vegan e bevo il bicarbonato di sodio ogni giorno (è un fortissimo anti-tumorale).

Da Anonimo (non verificato)

Ciao Verissimo,

Qual'e la posologia di bicarbonato che ingerisci giornalmente ?

Da Anonimo (non verificato)

Inutile generalizzare su materie così complesse ma il complotto di industrie farmaceuriche ed alimentari è una cosa evidentissima e denunciatissima da svariati decenni... cari dottori e cari cialtroni ovunque voi siate state molto attenti che il mondo si sveglierà presto!

Da Anonimo (non verificato)

4 anni fa mi è stato diagnosticato un carcinoma orofaringeo.

Ho fatto chemio e radioterapia. le conseguenze descritte corrispondono a quanto riportate, ma una semplice considerazione: senza quelle terapie non sarei qui a leggervi.

Da Anonimo (non verificato)

Non sono medico e non ho mai fatto parte di nessuna specializzazione inerente il tema sanitario. Con tutto ciò, circa trentacinque anni or sono, qualcuno mi parlò dei mitocondri che rappresentano l'unica parte esistente nella cellula animale proveniente dall'esterno. Ovvero, il mitocondrio, da qualche milione di anni si è inserito dentro la stessa, e vive in una solidarietà utilitaristica, dove la stessa gli fornisce il cibo a lui necessario, mentre lui produce ossigeno per la cellula. In pratica, secondo l'interlocutore, tutte le malattie deriverebbero dal mitocondrio malato che produrrebbe poco o niente ossigeno. Queste curiose informazioni rimasero tali fino a quando, negli ultimi cinque anni, una equipe di medici inglesi ha scoperto, fino ad oggi, che ben 47 malattie provengono dal cattivo funzionamento del mitocondrio, perciò non vedo perché la carenza di ossigeno nelle cellule, non potrebbe innescare anche un qualche tipo di tumore. In effetti, a sostegno di questa tesi, l'alta percentuale di tumori nei fumatori, ci portano a pensare proprio ad una carenza di ossigeno, causato dal fumo di sigaretta o inquinamento nei polmoni. Questa ipotesi mettiamola insieme alle altre, bisognerebbe stabilire, scientificamente, se l'acidità del corpo sia  la responsabile della inattività dei mitocondri.

Da Anonimo (non verificato)

La causa primaria del cancro non e il conflitto interiore perke se andiamo indietro con gli anni il cancro quasi non esisteva e allora che significa che 200 anni fa ki aveva un conflitto interiore gli veniva il cancro? La causa primaria sono i cibi altamente acidi che accumuliamo con gli anni e come reazione allergica si ha il cancro che è un avvertimento che ci consiglia di cambiare stile di vita. E così le grandi menti ci hanno fatto un business.

Da Anonimo (non verificato)

Perché tutti voi sapienti non fate un team di ricerca e curate tutti? Studere studere!!!

Da Anonimo (non verificato)

l'importante è morire in buona salute!

Da Anonimo (non verificato)

come ha detto un famoso medico di cui non ricordo il nome:

"L'importante è che ritornino, sai com'è noi gli vogliamo bene ai nostri pazienti, non vogliamo che guariscano completamente, così ci ripassano a trovare ogni tanto quando serve".

Da Anonimo (non verificato)

Caro amico,

ritengo il tuo commento da "profano" molto più attinente di molti pseudo dottori firmatari della sezione commenti.

Il mitocondrio in effetti, oltre ad essere l'unico organo all'interno del nostro corpo con un Materiale Genetico NON EREDITATO dai genitori prossimi bensì da un lontano comune parente (la Famosa Eva Mitocondriale) è in effetti un altro organismo in simbiosi con il nostro organismo: tramite la fosforilazione ossidativa infatti i mitocondri creano le molecole ad alta energia del'ATP (adenosin triposfato) ed è la parte terminale del processo di RESPIRAZIONE cellulare. L'ATP poi verrà usato come energia atta a mantenere in Equilibrio costante i valori cellulari tramite le POMPE PROTONICHE.

In presenza di un intorno Acidificato, quindi di scarsa ossigenazione il meccanismo si blocca, non si crea più atp, le membrane non hanno più capacita di mantenere costante il valore intracellulare degli Ioni e la cellula inizia a deformarsi, perdendo cosi la sua funzionalità.

In questo ambiente Anaerobico (cioè privo di ossigeno) la cellula prova comunque a sopravvivere: non potendo più respirare per inibizione del processo causa mancanza di ossigeno (Glucosio + 2 NAD+ + 2 ADP + 2 Pi → 2 NADH + 2 piruvato + 2 ATP + 2 H2O + 2 H+),

aziona il processo Anaerobico di fermentazione alcolica per poter continuare a produrre l'energia necessaria al metabolismo cellulare. Essendo pero tale reazione molto meno redditizia in termini energetici della creazione dell'ATP, la cellula in breve perderà oltre alla sua forma anche il normale metabolismo e verrà chiamata: cellula cancerogena!

Un biologo

Da Anonimo (non verificato)

Sai dirmi qualcosa sul metabolismo dei tumori ? Grazie

Da teddy (non verificato)

ma intendi il bicarbonato in polvere ???

Da Anonimo (non verificato)

 

Certamente vi sarà un contributo da parte degli alimenti acidi  ma:

- Piombo

- Amianto

- Idrocarburi policiclici aromatici

- Cromo

- Cadmio

- ecc...

 

Sono alcune delle sostanze inquinanti che si ritrovano nel nostro ambiente, alcune verdure  molto utilizzate sono bioaccumulatori di queste sostanze.

 

quindi 

 

ritengo che uno studio del 1931, se pur vero, possa sempre essere parziale e non esaustivo. La migliore alimentazione e il contatto con le sostanze sopra citte porterà comunque ad un cancro.

Da Anonimo (non verificato)

Non sono daccordo.....troppo semplicistico.....e comodo pensare di non poter far nulla. Rimbocchiamoci le maniche usiamo la scienza e il buon senso per capire che quello che mangiamo e beviamo rappresenta una parte grandissima tra i fattori che possono produrro cancro o altre malattie degenerative....Innanzitutto una dieta vegana....ma non solo anche la scelta di materie prime semplici biologiche, integrali....la consapevolezza che bisogna mangiare poco e bere tanto (non acqua ferrarelle :) fare da se e non affidarsi nelle mani delle multinazionali che ormai vendono tutto impacchettato e pronto fino al ridicolo.....inoltre la famosa attivita fisica fatta con moderazione e costanza e qualche meditazione per imparare tentare di eliminare lo stress del quotidiano....dimenticavo.....lasciate che la febbre vi avvolga quando capita NO ai medicinali se non omeopatici....tentiamo se possibile di usare rimedi naturali e PAZIENZA. Con noi stessi e con il nostro corpo che spesso ha bisogno di tempo per ritemprarsi!! Dobbiamo scegliere. Non e' una impresa facile ma stiamo andando nella giusta direzione. Un abbraccio affettuoso a tutti. Scusate gli eventuali errori ma ho due bimbe che saltano nel letto e poco tempo per rivedere che ho combinato ;))

Da Anonimo (non verificato)

d'accordissimo con te :)

E.

Da Anonimo (non verificato)

Chi te lo ha detto del Bicarbonato come antitumorale? La Bice? Nonna Papera? Cat Woman?Il bicarbonato è un protettivo per lo stomaco. Infatti viene anche prodotto naturalmente dalle pareti dello stomaco a protezione dello stesso.

Da Anonimo (non verificato)

Ci sono articoli scientifici di ricerca in merito che attestano le doti antitumorali del bicarbonato... Ormai è accertato.

Da Anonimo (non verificato)

Gli articoli di cui parli dovresti linkarli per dare sostegno alle tue tesi. Esiste un'azione del bicarbonato accertata SOLO nel rallentare e impedire lo sviluppo del tumore e non nel guarirlo. Gli stessi studiosi americani che hanno iniziato la ricerca famosa di cui parla tutta la rete dicono questo. sui topi si è osservata una inibizione della metastasi in ALCUNI tipi di tumore, quelli che producono acidi con il famoso effetto Warburg (lo scienziato vittima di un'altra serie di finti scoop della rete).

Questo significa che allos tato attuale il bicarbonato di sodio NON è una cura anticancro, ma soltanto un freno, un inibitore della crescita. Magari queste nuove ricerche ci daranno altri risultati. Ma la ricerca stessa è la prova provata che non esiste nessun cartello che controlla la mente e le mani del mondo. Certo, le case farmaceutiche guadagnano dall'invenzione di nuove patologie e dalla malattia in generale e non hanno interesse a che vengano fuori prodotti a basso costo... ma il mondo è complesso, i governi sono tanti e se esistesse una vera cura a basso costo per qualsiasi cosa, qualcuno la adotterebbe.

Inoltre il famoso Simoncini è stato condannato su denuncia dei genitori dei pazienti. Truffa. Dichiarare il 90% di guarigioni senza dimostrarlo è più criminale di una azienda farmaceutica che boicotta le ricerche alternative.

Admajora

 

Luca

Da Anonimo (non verificato)

Che la causa del cancro sia riconducibile al cibo spazzatura lo si sapeva e sospettava da tempo, quindi non ci voleva un nobel per dirci quale sia la causa. Basti pensare che 200 anni fà le morti di cancro erano pressoché inesistenti. Badiamo a dire che l'antibiotico causa cancro; sicuramente non è un toccasana per la salute ma salva anche la vita. Lo scienziato si è dimenticato delle radiazioni, o allora non sapevano che fossero nocive? Ahhh!!!! Ehm, il cibo alcalinizzante provoca cancro poiché tutto contaminato; che si mangia?

Vero, il bicarbonato ha potere antitumorale come la graviola e altre piante che non ricordo.

Da Anonimo (non verificato)

"Basti pensare che 200 anni fà le morti di cancro erano pressoché inesistenti.

Ma ci sei o ci fai?

200 anni fa si moriva per cause molto più banali del cancro. Bastava una polmonite o un infezione.

Al giorno d'oggi si muore di malattie incurabili perchè di qualcosa si dovrà pur morire...

Da Anonimo (non verificato)

Soprattutto duecento anni fà l'età media era nettamente inferiore.no si invecchiava a sufficienza perché fosse campionabile la casistica, ma soprattutto duecento anni fà non vi erano sufficienti competenze mediche per la diagnosi! Guarda che poi solo fino a cinquanta anni or sono il cibo, l'acqua e l'aria erano, nettamente peggio di ora....poi, a logica, se l'età media è più che raddoppiata un motivo ci sarà...

Da Anonimo (non verificato)

Come faceva a essere peggio l'acqua e il cibo di cinquantanni e soprattutto l'ARIA quando adesso c'è il quadruplo o forse di più dell'inquinamento atmosferico e soprattutto, e ribadisco, SOPRATTUTTO ADESSO CI SONO LE SCIE CHIMICHE IN EUROPA ORMAI AL 12° ANNO DI GEOINGEGNERIA. LO SEGUI ECPLANET E GLI AVVENIMENTI O COSA COME FACEVA A ESSERE PIÙ CATTIVA LA QUALITÀ DI QUESTE COSE PRIMA ... QUANDO ADESSO SONO BOMBARDATI TUTTI I GIORNI IN QUASI TUTTO IL MONDO I CIELI DA QUELLE ODIOSE SCIE CHIMICHE. I RICERCATORI DICONO CHE DENTRO C'È L'ALLUMINIO, IL BARIO, MANGANESIO, ECC, ECC. SOSTANZE CHE INQUINANO LA TERRA L'ACQUA, I CIBI E LE PERSONE. L'ALLUMINIO IN PARTICELLE NANOMETRICHE È UNA DELLE CAUSE DEI TUMORI, IL BARIO COLPISCE I MUSCOLI ED È UNA DELLE CAUSE DEGLI INFARTI, ECC, ECC. APRI GLI OCCHI E PRIMA DI COMMENTARE ALZA LA TESTA AL CIELO E RAGIONA! QUELLE CHE VEDI NON SONO TUTTE SCIE DI CONDENSA ...........

Da Anonimo (non verificato)

Dopo aver letto tutte queste baggianate, non vedevo l'ora di leggere una risposta intelligente! "200 anni fa" bastava un colpo di tosse per morire.

Da MIGUEL (non verificato)

... giusto ... allora mi metto a mangiare solo frutta cereali e clorofilla e ricomincio a fumare!!!!!!yeah!

Da Anonimo (non verificato)

Il legame fra acidità e ambiente in cui si sviluppano le cellule cancerose è stato ampiamente dimostrato, ma dire che l'acidità è la causa del cancro è una affermazione scorretta. La cosa è molto più complessa di come viene fatta passare. Intanto quando parliamo di alimentazione parliamo di organismo, quindi di un sistema complesso che è in grado di autoregolarsi e le cui reazioni metaboliche sono determinate dall'interazione di tanti fattori. Una cosa sono le cellule in cultura (sistema estremamente semplice), la cui transizione da sane a tumorali può essere indotta in tantissimi modi, un conto è lo sviluppo di un tumore in un sistema complesso come il corpo umano, che è riconducibile a tantissimi fattori, non solo esogeni come l'alimentazione e lo stile di vita, ma anche endogeni come la costituzione genetica, l'età ecc. È l'interazione di tutto questo che determina la patologia. Come sempre si cerca di ricondurre la complessità all'azione di un semplice fattore, è umano (si cerca sempre una speranza) ma profondamente sbagliato. E' un po' come quando, sempre riguardo al cancro, si sentono notizie di cure miracolose in grado di guarire qualsiasi tipo di tumore. Purtroppo non è così, il cancro è una patologia che deriva da una combinazione di fattori che sono conosciuti, ma che non sono ancora totalmente comprensibili nella loro interazione, anche perchè quello che noi chiamiamo cancro è in realtà un insieme di patologie con cause ed evoluzioni diverse. Per concludere possiamo dire che mangiare in maniera corretta aiuta sicuramente a prevenire il cancro ed è molto importante, ma è solo una faccia della medaglia.

gene-news.blogspot.it

Da Anonimo (non verificato)

Il meccanismo e le concause sono sempre molte.

Aspetto psicologico, alimentazione, ambiente, stile di vita e soprattutto i pensieri.

Noi siamo soprattutto anche quello che pensiamo.

Il comune denominatore potrebbe essere la carenza di ossigeno.

Quindi

Carenza di ossigeno, acidosi e stress ossidativo sono una catena da spezzare per evitare che l'infiammazione diventi cronica e di conseguenza degenerativa.

Molti studi confermano questo importante aspetto.

Basta inserire sul WEB e motori di ricerca: Carenza di ossigeno e salute oppure carenza di ossigeno e cancro ecc. ecc.

Coriali saluti

Giorgio Terziani

Da Anonimo (non verificato)

Vi suggerisco di vedere il film documentario Pink Ribbons, Inc.

www.movie2k.to/Pink-Ribbons-Inc-watch-movie-1868622.html

e non accusate, come viene fatto in questo articoli, le persone malate di cancro di essersi condannati a causa di una cattiva alimentazione!

Da Anonimo (non verificato)

Il post è interessante, molto, soprattutto per ciò che deve muovere in noi quale consapevolezza che il tumore non sia qualcosa che ci capita gratuitamente per sfortuna, predisposizione, malocchio od altro, bensì sia strettamente correlato a tutto ciò che riguarda il nostro stile di vita assieme al contatto con il mondo esterno. Il commento “Completezza” di anonimo è assolutamente condivisibile perché diversi punti di questo articolo rischiano di veicolare il messaggio che il cancro venga da un’unica via. L’approccio a tale patologia deve invece essere necessariamente multifattoriale, e comprendere senz’altro aspetti chimicamente riconducibili alle conseguenze di scelte alimentari scellerate (l'abuso delle proteine e dei grassi di origine animale in primis), assieme ad altri meno identificabili. Di fondo credo sia essenziale cominciare a pensare al tumore come ad una “scelta” che il corpo si trova costretto a mettere in campo per fermare o contenere qualcosa che ci riguarda, che porta con sé aspetti disfunzionali peggiori del tumore stesso. Il dott. Hamer ha ampiamente dimostrato come la correlazione tra un malessere psichico e il riverbero su distretti anatomici ad esso correlati (la medicina cinese urla questo concetto da 5000 anni!) possa essere la base eziologica del tumore. Analogamente, il tumore deve perdere la connotazione di “male incurabile”, che è l’unica cosa davvero maligna che porti con sé. Il tumore può accompagnare il fumo, il contatto con inquinanti di vario genere cui, ci piaccia o no, veniamo in contatto quotidianamente, l’alimentazione “trash food” assieme ad una vita che non ci appaghi su tutti i versanti che costituiscono il nostro essere: fisico, mentale e spirituale. Ed altro.

Per coloro che hanno chiesto informazioni sull’uso di bicarbonati e varie, suggerisco di andare a consultare il sito della Fondazione Gianfranco Valsè Pantellini di Firenze sull’uso dell’Ascorbato di Potassio; posso realmente spendere una parola per la competenza e cortesia di questi medici e sul modo in cui supportano chi li contatti, unitamente alla bontà del metodo proposto

Un caro saluto a tutti.

Da Anonimo (non verificato)

Penso di aver detto tutto. Dott. Stefano P.

Da Anonimo (non verificato)

Non è che sei d'accordo con le multinazionali dell'alimentazione e con le case farmaceutiche e come la maggior parte dei dottori non uscite mai dalla vostra linea o da quella delle appunto case farmaceutiche e pensate che tutto si possa risolvere con la chimica sintetica o non so come chiamarla .. dei farmaci come la chemio che più che curare distrugge il corpo e le persone con un giro di affari miliardario e soprattutto con le campagne per la ricerca che è 80 anni o forse più che fingono di trovare le cure e di ricercare chiedendo i soldi alla gente.

Perché i soldi non ce li mettono quelli della FED o della goldman sasch del caro amico MONTI o il gruppo BILDBERG. Loro i soldi ce li hanno perché finanziano milioni e milioni per le scie chimiche che stanno ammazzando un sacco di gente in tutto il mondo e un giorno anche me e te magari.

Sei anche un bravo dottore ma non ti fare ingannare pure tu: è risaputo che una delle cause dei tumori e propio l'alimentazione quindi metti una mano sul CUORE e pensa prima di commentare tra l'altro senza neanche spiegare e alza gli occhi al cielo una delle cause dei tumori degli ultimi dodici anni in europa e propio li in quei fottuti aeri chimici che ci impestano e che ci coprono pure il sole. L'altra mano mettila sulla coscienza e pensa che la maggior parte delle cose che ci vengono propinate sono menzogne per coprire cose più gravi e che davvero c'è gente o gruppi che non vogliono curare le malattie ma sfruttarle per guadagnarci sopra la vita degli altri, ora più che mai sul'intera umanità e sulla natura del pianeta.

Io non sono né dottore né scienziato ma sono capace per fortuna di collegare fatti e avvenimenti e capire che in tutto c'è una logica, purtroppo la maggiorparte delle volte è una logica maligna come quella del controllare il clima con quei fottuti aeri che porta molte conseguenze appunto malignamente e logicamente pensate da chi le sfrutta (Monsanto, case farmaceutiche, banche, governi ... e forse qualcuno anche più su ......).

Ciao un cordiale saluto. GIANNI

 

.... p.s.: non voglio assolutamente offenderti magari sei una bravissima persona e a queste cose magari ci pensi anche, però il tuo commento non centra propio niente........

Da Anonimo (non verificato)

Salve, sono convinto che la sua autorevole conoscenza della patologia la porta ad escludere a priori alcune "cure"  alternative alle prassi piu comuni.

Ed è facile accanirsi scegliendo tra le tante le piu fantasiose.

Ma da canto mio sono sicuro che una persona intelligente, quale dovrei ritenere un medico, non potrà contraddire il fatto che, nessuna alternativa alla medicina attuale, ed invasiva, è stata ricercata. Nessun fondo è stato stanziato per nessuna ricerca che non portasse alla creazione di farmaci. In sostanza niente è stato fatto per cambiare quello stato di lucro che si crea inesorabilmente sul malato.

E non sto parlando delle spese del personale, che ritengo insufficenti, ma sto parlando della mera ricerca alla soluzione che la malattia richiede.

Tutto funziona in base al mercato.. la malattia è dal oltre 70 anni vista unicamente come possibilità di profitto.

Giacomo D.

Da Anonimo (non verificato)

...e magari con una cura alternativa e non invasiva, si potrebbero risparmiare molte altre vite (-sperimentazione animale-). 

Da Anonimo (non verificato)

Non scrivo per dire ciò che penso ma ci tenevo semplicemente a sottolineare come siamo in un semplice forum dove ognuno stà esprimento una propria idea e convinzione, sia essa pro o contro questa teoria....ma terrei a sottolineare come c'è gente che spiega semplicemente e in modo sereno cosa pensa e chi come lei usa termini poco consoni ad un semplice scambio di idee tra persone libere e rispettabili. Ciò che mi vin da dire è che giudicare è sempre molto facile, mettere in discussione le proprie idee invece è molto più difficile ed è solo per chi ha la mente aperta e viva. Qual'è la verità non lo sappiamo nessuno di noi ma il rispetto non dovrebbe mai mancare.

Da Anonimo (non verificato)

Da Anonimo (non verificato)

Molto scientifico. Complimenti.

Da Anonimo (non verificato)

queste sono gigantesche stronzate

disinformazione allo stato puro e smettiamola con sta idozia del bicarbonato è proprio da ignoranti e imbecilli credere che la soluzione di malattie così COMPLESSE siano risolvibili in questo modo.

Dai ragazzi, diamoci una svegliata

Dott. Stefano P.

Da Anonimo (non verificato)

Il medico odierno ha la notevole capacità di escludere i rimedi semplici, perché convinto che per combattere certe problematiche, sia necessario ricercare metodiche che permettano di complicare al meglio il comprendimento stesso di una qualsiasi malattia, vorrei veder se questo accadesse se il medico ricevesse il compenso solo quando il paziente è in salute e non ricevesse compenso se il paziente è in malattia.

Nell'antico oriente all'esterno dello studio medico, veniva accesa una lanterna rossa ogni qualvolta che un paziente moriva, così la gente veniva a conoscenza delle sue capacità professionali.

Meditate gente meditate.

Vittorio.

Da Anonimo (non verificato)

Ho vissuto in prima persona l'esperienza tumore a 41 anni: chemioterapia seguita da radioterapia... Durante tutto il mio percorso continuamente mi hanno ricordato che l'alimentazione sana e uno stile di vita corretto sono fondamentali per evitare recidive.

A fine terapia il reparto oncologico mi ha chiesto se volevo partecipare ad una serie di incontri sull'alimentazione.

Voglio difendere i medici odierni, ho trovato tanta attenzione sia ai rimedi semplici che a quelli standard.

Da Anonimo (non verificato)

Preferisco credere alle "gigantesche stronzate" di un credibile premio nobel , che ad un anonimo coglione come lei.

Da Anonimo (non verificato)

Sicuramente questa non sarà l'unica causa delle cellule cancerogene, ma conterà anche l'energia del punto dell'organismo che ha il cancro, oltre che la psicologia negativa della mente dell'affetto dal cancro............

Da Anonimo (non verificato)

Dai ragazzi diamoci una svegliata..... L'abbiamo capito che a voi medici non interessa la nostra salute ma la nostra malattia! Parla come se voi aveste trovato la soluzione alle malattie tanto complesse..... O l'avete trovata? A me non risulta...... Allora ben venga il bicarbonato! É anche vero che io non sono nient'altro che una capretta ignorante e non mi posso firmare con Dott. Ma per fortuna ci siete voi Dott. Che ci curate il cancro vero Stefano?!

Da Anonimo (non verificato)

Gli studi di Warburg sono tutt'altro che dimenticati, lo dico da laureando in chimica farmaceutica. I suoi studi sono alla base della mia tesi di laurea e sono importantissimi in ambito di ricerca oncologica. L'acidificazione cellulare non è la causa del cancro, è una conseguenza dell'aumentata fermentazione lattica nelle cellule tumorali che producono energia in questo modo e non tramite fosforilazione ossidativa.

Da Anonimo (non verificato)

Ho commentato un commento, comunque, dato che questi giorni sto studiando proprio i tumori (e infatti grazie a questo articolo, ho capito pure una cosa che non mi era chiara, riguardo l'anaerobiosi delle cellule cancerose), vorrei sapere se nella valutazione di quelli che sono i fattori di rischio e di beneficio, si considera un individuo non esposto ad altri fattori palesemente noti (come i raggi X e compagnia bella) o il discorso vale per chiunque. Il dubbio mi è nato pensando: "ok, mangio sano ed evito al massimo i farmaci, specie quelli "acidificanti", però lavoro nel reparto di radiologia e come doppio lavoro, sono operaia in un'azienda che produce eternit (per assurdo) che non rispetta nessuna regola in materia di sicurezza del personale, in più prendo una pillola anticoncezionale di vecchia generazione (sono la donna col tasso di estrogeni più alto nel pianeta terra) ed ho pure 50 anni (non sono in menopausa)... Che fa, non mi viene un tumore fulminante dopo 1 anno che ho questo stile di vita?!

Federica

Da Anonimo (non verificato)

Questo è solo un'aspetto del problema, ed molto importante. ma c'è un'altro aspetto altrettanto importante, se lo vogliamo chiamare, stress, rabbia, non stare bene con se stessi, ecc., Anche tutti questi aspetti creano acidità, esempio se mangi in modo corretto, frutta e verdura cruda ma la mangi quando sei incazzato questa non viene digerita e naturalmente crea acidita.

Da Anonimo (non verificato)

Ho avuto a che fare nella mia famiglia con tre differenti tipi di tumore: al seno, alla mandibola e all'intestino. Tutte e tre le persone avevano maturato una depressione o maturavano da anni conflitti all'interno della famiglia di origine, oppure erano in atteggiamento di stanchezza per troppe delusioni e per la non accettazione del proprio se' all'interno di quelle famiglie. Erano comunque persone operose, creative, attive e come nutrizione amavano frutta e verdura in abbondanza. Io credo che oltre all'alimentazione occorra ritrovare un equilibrio all'interno di noi stessi. E questo è più difficile che mettersi a dieta.

Da Anonimo (non verificato)

Concordo pienamente con lei...anche io ho tre casi simili...forte stres porta ad ammalati di cancro...

Mia sorella pratica il macrobiotico e sta molto meglio di come stava prima...

Peccato che il mondo e cosi inquinato...è quasi impossibile sostenere di cosa è meglio nutrirsi perché non si sa la provenienza...

Da Anonimo (non verificato)

Condivido pienamente. Ultimamente ho letto un libro Codice della Guarigione di A. Loyd., parla proprio di questo argomento, i nostri comportamenti verso noi stessi ed altri.

Dr Loyd ritiene che alla base di ogni serio problema di salute c'è una problematica legata al perdono. Essa spesso si nasconde dietro la rabbia, la paura, la depressione.

Da Anonimo (non verificato)

è più o meno lo stesso stile di vita che ti consigliano quando sei sotto stress è le premesse sono "causa primaria" non causa esclusiva..

Da Anonimo (non verificato)

Io credo che sia importante abbinare le nuove terapie ad un'alimentazione sana e il più possibile lontana dal poter causare problematiche alla terapia in se.

Se avessimo già scoperto quale sia la vera causa del cancro, con le tecnologie che abbiamo a disposizione, la malattia sarebbe già stata cancellata.

Al bando teorie complottiste contro le case farmaceutiche (anche se anche loro fanno i loro "porci" comodi molto spesso).

Sta di fatto che di cancro non ce n'è solo UNO... e se ci sono i vari "tipi" di cancro, ognuno è sempre differente dall'altro... si sviluppa in modo diverso e non c'è medicamento tipico che tenga.

Il cancro è una malattia insidiosa e, a mio avviso, ancora molto molto sconosciuta.

Ciò che possiamo fare è unicamente affidarci alle mani di oncologi e studiosi e soprattutto a Dio.

E.

Da Anonimo (non verificato)

Mi dispiace per te e per quelli come te che non hanno ancora conosciuto le 5 Leggi Biologiche con le quali ogni tipo di cancro è stato spiegato e verificato scientificamente.

Il cancro non è una malattia insidiosa è un processo biologico sensato generato dal cervello per sopravvivere ad una determinata situazione. Se il soggetto non si sposta da quella situazione, in tempo utile, questo processo biologico non si interrompe e porta il soggetto alla morte (soggetto non utile alla sopravvivenza della specie umana)

Da Anonimo (non verificato)

Pagine

 

È vietato l'impiego a scopo medico delle informazioni di carattere terapeutico e/o nutrizionale pubblicate senza il preventivo consiglio e/o supporto di un medico (anche naturopata e/o nutrizionista) legalmente autorizzato. Se previsto nella nazione in cui risiedi, esso costituisce reato, del quale l'utente − avendo agito in contrasto con le condizioni di utilizzo del quotidiano ECplanet − risponde a titolo esclusivo.

Per evitare inutili perdite di tempo, tutte le richieste di informazioni devono essere spedite non alla redazione di ECplanet bensì alle rispettive fonti citata in fondo ad ogni articolo.

| Torna su | Home | Archivio | Economia | In primo piano | Meteo | Contattaci | Posta |