Ti trovi quiOrganismi Geneticamente Modificati fuori controllo

Organismi Geneticamente Modificati fuori controllo


By Edoardo Capuano - Posted on 29 gennaio 2012

Organismi Geneticamente ModificatiSiete certi che questi prodotti geneticamente modificati, prima che siano stati immessi nel mercato, abbiano subito numerosi e scrupolosi controlli a difesa della nostra salute. INVECE NO.

CHE COSA SONO

Definizione di OGM
Con il termine Organismo Geneticamente Modificato si intendono soltanto gli organismi in cui parte del genoma sia stato modificato tramite le moderne tecniche di ingegneria genetica.

Tecniche principali

Ai fini della definizione di OGM data dalla Direttiva 2001/18/CE, sono considerate tecniche che hanno come risultato un organismo geneticamente modificato:

1) tecniche di ricombinazione del materiale genetico che comportano la formazione di nuove combinazioni mediante l’utilizzo di un vettore di molecole di DNA, RNA o loro derivati, nonché il loro inserimento in un organismo ospite nel quale non compaiono per natura, ma nel quale possono replicarsi in maniera continua;

2) tecniche che comportano l’introduzione diretta in un organismo di materiale ereditabile preparato al suo esterno, tra cui la macroiniezione e il microincapsulamento;

3) fusione cellulare (inclusa la fusione di protoplasti) o tecniche di ibridazione per la costruzione di cellule vive, che presentano nuove combinazioni di materiale genetico ereditabile, mediante la fusione di due o più cellule, utilizzando metodi non naturali.

Fonte: it.wikipedia.org

STORIA

Nel 1996 la multinazionale Monsanto ha lanciato sul mercato statunitense, il più importante mercato agricolo del mondo, le sue sementi transegeniche di soia e di cotone. Si tratta di sementi sulle quali si interviene in laboratorio modificando alcune catene geniche per cambiare le caratteristiche naturali delle sementi tradizionali. Queste modifiche tendono ad esaltare alcune aspetti morfologici oppure a trasformare il rapporto di queste piante con il mondo vegetale che le circonda. Questi sono gli OGM cioè gli “organismi geneticamente modificati”.

La Monsanto nel 1996 ha introdotto queste rivoluzionarie sementi perché le modifiche apportate in laboratorio consentivano alle piante in crescita di essere immuni dall’azione erbicida di un diserbante prodotto dalla stessa Monsanto: il Roundup.

Questo erbicida aveva infatti un’azione selettiva: Distruggeva ogni altro organismo vegetale senza attaccare le piante OGM modificate dalla Monsanto. Gli agricoltori dell’Arkansas ricordano con nostalgia quell’epoca dell’oro in cui i campi restavano perfettamente puliti, liberi dalle infestanti come non si era mai visto prima. Il successo commerciale di questi prodotti fu immediato ed oggi il 58% del cotone, il 66% del mais e il 93% della soia negli Stati Uniti provengono dagli OGM Monsanto, così come la maggior parte degli OGM presenti negli altri continenti. Il principio attivo del Roundup è il glifosato, l’erbicida più diffuso al mondo.

Il Roundup ready cambiò l’agricoltura in pochi anni. Attività tradizionali come l’aratura vennero abbandonate semplicemente perché inutili, il nuovo miracoloso erbicida manteneva puliti i campi in modo rapido ed economico. Gli agricoltori folgorati da questa autentica manna videro le loro aziende trasformarsi in industrie prospere ed in rapida crescita in grado di moltiplicare gli utili riducendo i costi e la fatica del lavoro nei campi.

Fonte: marco-lavocedellaverita.blogspot.com

COME SONO STATI INSERITI NEL MERCATO E RISCHI PER LA SALUTE

Chi gestiva la politica alimentare statunitense era un avvocato della Monsanto: Michael Taylor era ViceComissario della Politica della FDA (Fonte: en.wikipedia.org) quando gli OGM sono stati autorizzati nella catena alimentare degli Stati Uniti senza subire un singolo test per determinare la loro sicurezza. (Fonti: associazionesum.it - report.rai.it )

La FDA (Food and Drug Administration) è l’Agenzia per gli Alimenti e i Medicinali ovvero l’ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici. La FDA ha come scopo la protezione della salute dei cittadini attraverso regolamenti che controllino la messa sul mercato dei prodotti che sono sotto la sua giurisdizione, tra cui i farmaci, gli alimenti, gli integratori alimentari e gli additivi alimentari, i mangime farmaci veterinari, le attrezzature mediche, il sangue e gli emoderivati per trasfusioni e i cosmetici. Tra gli strumenti di controllo sono previsti sia valutazioni prima della messa sul mercato che il monitoraggio post-commercializzazione. È presieduta da un Commissario che viene nominato dal Presidente degli Stati Uniti d’America e confermato dal Senato. L’attuale Commissario èMargaret A. Hamburg. (Fonte: it.wikipedia.org)

La FDA non controlla direttamente ma impone delle regolamentazioni, e riceve dalle case produttrici i certificati inerenti l’innocuità e la salubrità degli alimenti.Il Rapporto del National Research Council degli Stati Uniti ha criticato, nonostante sia un documento scientifico con toni piuttosto forti, sia la FDA, sia altri enti governativi come l’Epa, cioè l’Agenzia per la Protezione Ambientale, la Enviromental Protection Agency, perché non solo non ha condotto i controlli, non solo si è fidata di ciò che dicevano i produttori, ma spesso questi sono stati omessi per tutta una serie di prodotti. Da quando gli OGM sono stati portati sulle nostre tavole nel 1996, il numero delle malattie croniche negli Stati Uniti è quasi raddoppiato dal 7% al 13%.

Le visite al pronto soccorso relative ad allergie è raddoppiato tra il 1997 e il 2002, mentre le allergie alimentari, soprattutto tra i bambini è salito alle stelle. Abbiamo anche assistito a un drammatico aumento di asma, autismo, obesità, diabete, disturbi digestivi, e alcuni tumori. Nel gennaio del 2009, il Dott. PM Bhargava, uno dei biologi più importanti del mondo, mi ha detto che dopo aver esaminato 600 riviste scientifiche, ha concluso che i cibi geneticamente modificati negli Stati Uniti sono in gran parte responsabili per l’aumento di molte malattie gravi.

Nel mese di maggio, l’American Academy of Environmental Medicine ha concluso che gli studi sugli animali hanno dimostrato una relazione causale tra cibi OGM e infertilità, invecchiamento accelerato, regolamento disfunzionale dell’insulina, cambiamenti negli organi principali e nel sistema gastrointestinale, e problemi immunitari come l’asma, le allergie e infiammazione. Nel mese di luglio, una relazione di otto esperti internazionali ha determinato che le valutazioni fragili e superficiali sugli OGM svolte sia dagli organi regolamentari (FDA) che dalle aziende che producono OGM (la principale è la Monsanto) “trascurano sistematicamente gli effetti collaterali” e sottovalutano significativamente “i primi segnali di malattie come il cancro e le malattie ormonali, e dei sistemi immunitario, nervoso e riproduttivo, tra gli altri”. (Fonte: responsibletechnology.org

Dopotutto ciò il presidente Obama ha nominato lo stesso Michael Taylor Vicecommissario della FDA per l’alimentazione. (Fonte: en.wikipedia.org) Questo dimostra come la politica americana segue gli interessi di queste grandi aziende nella loro azione si speculazione incontrastata senza nessun interesse per la popolazione.

È disponibile in rete il resoconto di una ricerca scientifica indipendente portata avanti da più di 200 studiosi da diverse parti del mondo che dimostra i pericoli dell’alimentazione, Ecco qui il link. Per approfondire la storia degli OGM e la situazione in Italia dioni.altervista.org.

Autore: Dioni

 

È vietato l'impiego a scopo medico delle informazioni di carattere terapeutico e/o nutrizionale pubblicate senza il preventivo consiglio e/o supporto di un medico (anche naturopata e/o nutrizionista) legalmente autorizzato. Se previsto nella nazione in cui risiedi, esso costituisce reato, del quale l'utente − avendo agito in contrasto con le condizioni di utilizzo del quotidiano ECplanet − risponde a titolo esclusivo.

Per evitare inutili perdite di tempo, tutte le richieste di informazioni devono essere spedite non alla redazione di ECplanet bensì alle rispettive fonti citata in fondo ad ogni articolo.

| Torna su | Home | Archivio | Economia | In primo piano | Meteo | Contattaci | Posta |