Ti trovi quiUn'accurata pulizia delle mani e altri accorgimenti riducono le infezioni ospedaliere fino al 90 per cento

Un'accurata pulizia delle mani e altri accorgimenti riducono le infezioni ospedaliere fino al 90 per cento


By Edoardo Capuano - Posted on 21 marzo 2010

OspedaleAlcune semplici misure di prevenzione possono ridurre le infezioni ospedaliere da Mrsa (staffilococco aureo resistente alla meticillina) fino al 90 per cento.

Lo afferma uno studio della Virginia Commonwealth University presentato all'International Conference on Healthcare-Associated Infections. Le principali contromisure efficaci contro il batterio sono un accurato lavaggio delle mani sia dei pazienti che degli operatori e l'uso più ampio della clorexidina.

I ricercatori hanno messo in campo un programma specifico, che contiene queste più altre misure, come l'installazione di purificatori dell'aria, che è durato sette anni. In questo arco di tempo si è osservata una riduzione del 91 per cento delle infezioni da Mrsa nel sangue, del 62 per cento in quelle del tratto urinario e del 92 per cento in quelle ai polmoni associate a un cattivo ricambio dell'aria.

“Questo approccio è utile per tutte le infezioni, non solo quella da Mrsa - ha spiegato Michael Edmond, uno degli autori - sono stati molto utili anche dei poster che descrivevano man mano i risultati raggiunti a pazienti e personale medico”.

Fonte: salute.agi.it

 

È vietato l'impiego a scopo medico delle informazioni di carattere terapeutico e/o nutrizionale pubblicate senza il preventivo consiglio e/o supporto di un medico (anche naturopata e/o nutrizionista) legalmente autorizzato. Se previsto nella nazione in cui risiedi, esso costituisce reato, del quale l'utente − avendo agito in contrasto con le condizioni di utilizzo del quotidiano ECplanet − risponde a titolo esclusivo.

Per evitare inutili perdite di tempo, tutte le richieste di informazioni devono essere spedite non alla redazione di ECplanet bensì alle rispettive fonti citata in fondo ad ogni articolo.

| Torna su | Home | Archivio | Economia | In primo piano | Meteo | Contattaci | Posta |